Muhal Richard Abrams in concerto al Teatro Manzoni il 31 gennaio

Torna dopo molti anni di assenza uno fra i più grandi artisti africano-americani, uno dei padri della Great Black Music di Chicago, il geniale pianista Muhal Richard Abrams, artista dallo straordinario passato e indiscussa autorità spirituale dell’AACM, “Association for the Advancement of Creative Musicians” (AACM) in cui confluirono i migliori musicisti di Chicago. Ha suonato con l’Art Ensemble of Chicago, con Joseph Jarman, Anthony Braxton. Il suo è stato sempre un jazz sofisticatamente sperimentale in cui egli ha saputo portare tutta l’eredità della tradizione africano-americana riletta nella sua interezza, influenzando artisti diversi come Anthony Braxton, Leo Smith, Roscoe Mitchell, Marion Brown, Chico Freeman. Un concerto imperdibile, dunque in cui Abrams si presenta con l’eccezionale supporto, fra gli altri, del trombettista Jonathan Finlayson (già con Steve Coleman) e del fenomenale vibrafonista Bryan Carrott.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Concerto in streaming di Andrea Bocelli dal Duomo di Milano nel giorno di Pasqua

    • Gratis
    • 12 aprile 2020
    • Duomo
  • Mahmood in concerto all'Alcatraz. Orari e biglietti

    • 14 aprile 2020
    • Alcatraz Milano
  • Annullato: Brunori Sas in un nuovo concerto a Milano. Dove acquistare i biglietti

    • 17 aprile 2020
    • Mediolanum Forum

I più visti

  • A Milano il primo Cinema in un luogo incredibile

    • dal 13 gennaio al 7 giugno 2020
    • Piscina Cozzi
  • Casa Boschi di Stefano, tornano le visite guidate gratis

    • dal 19 ottobre 2019 al 6 giugno 2020
    • Casa Museo Boschi di Stefano
  • 'Storie milanesi', 180 anni di vita, musica e teatro in mostra alla Scala

    • dal 8 novembre 2019 al 30 maggio 2020
    • Museo Teatrale alla Scala
  • Mostra "Georges de La Tour. L' Europa della luce" in visita con Milanoguida

    • dal 7 febbraio al 7 giugno 2020
    • Palazzo Reale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento