homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius epifaniacarnevalesan-valentinofesta-donnafesta-papapasqua1-maggiofesta-mammaferragostohalloweennatalecapodannochildrenlocation-maps

La tradizione continua: Sant'Antonio, la notte dei falò. Tutti gli eventi

Nella notte del 17 gennaio centinaia di cataste di legna nel milanese verranno arse per celebrare Sant'Antonio Abate

Un falò

Il 17 gennaio è la notte di Sant’Antonio: la notte dei falò. Centinaia di cataste di legna (nel milanese, ma non solo) verranno date alle fiamme per celebrare Sant’Antonio Abate. Tale ricorrenza tramanda l’antica tradizione, anche con influssi legati a riti celtici, quando le campagne del contado milanese venivano illuminate da una moltitudine di falò. Le fiamme avevano un valore di purificazione ed erano propiziatrici per il nuovo raccolto. 

Simbolicamente si bruciavano anche le sofferenze e i dolori dell’anno precedente. Il fuoco era un elemento purificatore e dalle sue ceneri il ciclo della natura tornava alla nuova vita. Nella Lombardia delle Cascine era un momento conviviale in cui le famiglie che componevano i piccoli centri abitati si raccoglievano nei campi, nelle vigne dove i contadini avevano precedentemente preparato una pila di materiale da bruciare. Materiale povero: sterpaglie, rovi e qualche pezzo di legno, ma senza esagerare poiché esso serviva per scaldare le abitazioni.

La tradizione continua nel 2016, anche grazie a Regione Lombardia che ha riconosciuto concedendo una deroga per la realizzazione dei falò. Diverse cataste verranno date alle fiamme. Di seguito l’elenco di alcuni eventi che si svolgeranno nel milanese. 

Falò in Cascina Biblioteca a Milano (16 gennaio)

Falò a Boscoincittà (18 gennaio)

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Accoltella un ragazzino al volto, poi rischia di essere linciato: 30enne arrestato in Stazione

    • Cronaca

      Tentato suicidio in Centrale, ragazzo di 20 anni sale sulla “Mela” e minaccia di buttarsi giù

    • Cronaca

      Lucrezia, sua mamma Pierina, Diego e Sook: le storie dei milanesi morti nel terremoto

    • Sport

      Napoli-Milan streaming: dove vedere la partita in diretta

    I più letti della settimana

    • 6 cose da fare a Milano dal 26 al 28 agosto

      Torna su
      MilanoToday è in caricamento