Giovedì 23 gennaio 2020 serata in ricordo di Roberto Franceschi: dalla memoria un progetto per il futuro - presentazione del libro "perché non sono nata coniglio" (alegre) letture, musica, poesie per lydia franceschi

Reading teatrale a cura di Farneto Teatrodrammaturgia e interpretazione Elisabetta Verganimusiche originali dal vivo Sara CalvanelliA seguire: Incontro con (tra le altre)Laura Boldrini, Tiziana FerrarioCoordina: Claudio Jampaglia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Come ogni anno la Fondazione Roberto Franceschi Onlus ricorda con un incontro pubblico l'uccisione di Roberto Franceschi, studente dell’Università Bocconi colpito a morte il 23 gennaio 1973 da un proiettile di pistola in dotazione alla polizia. Quest’anno la serata è dedicata a Letture, musica, poesie per Lydia Franceschi - staffetta partigiana, insegnante e preside, madre di Roberto impegnata per decenni nella lotta per la verità sull’uccisione del figlio - con testi tratti dal libro Perché non sono nata coniglio in uscita per Alegre. Il libro, in un racconto collettivo di 23 autori, intreccia la vicenda famigliare di una figura straordinaria con documenti, materiale d’archivio e i ricordi di chi l’ha conosciuta: Franco Fortini (che le dedicò una poesia inedita), Joyce Lussu, Franco Fabbri, Camilla Cederna, Isotta Gaeta, Benedetta Tobagi, e molte altre e altri. Una storia privata che raccontando una lotta collettiva lega il Novecento a oggi. Farneto Teatro porterà in scena sul palco dell’Aula Magna dell’Università Bocconi un’emozionante reading teatrale di alcune delle pagine più significative del libro, interpretate da Elisabetta Vergani con l’accompagnamento delle musiche originali dal vivo di Sara Calvanelli. A seguire, il curatore del volume Claudio Jampaglia coordinerà un incontro che, riprendendo i temi del libro, riunirà donne di varie generazioni il cui impegno possa essere idealmente ricollegato a quello di Lydia. All’incontro parteciperà eccezionalmente l’ex Presidente della Camera Laura Boldrini, oltre alla giornalista Tiziana Ferrario, che di Lydia fu alunna, a Cristina Franceschi Presidente della Fondazione, e a due giovani donne che a partire dal premio di laurea Franceschi si sono realizzate nelle rispettive professioni senza dimenticare l’attenzione ai più deboli: Giulia Di Donato, amministratrice delegata di Medici in Famiglia, e Mariapia Mendola, Professoressa Ordinaria di Economia politica all’Università di Milano-Bicocca. In apertura della serata Lydia Franceschi, Presidente Onoraria della Fondazione Roberto Franceschi Onlus e Antonella Carù, Dean della Scuola Graduate dell’Università Bocconi, e annunceranno i vincitori dei Fondi di Ricerca Roberto Franceschi che finanziano la raccolta dati su povertà, disuguaglianza e disagio sociale di laureandi magistrali e dottorandi. Ingresso gratuito fino a esaurimento posti con prenotazione su eventbrite.it o via mail a: eventi@fondfranceschi.it Si ringrazia: Università Bocconi In collaborazione con: Intesa Sanpaolo Media partner: Radio Popolare Per informazioni: Fondazione Roberto Franceschi Onlus tel. 02 3669 5661 comunicazione@fondfranceschi.it

Torna su
MilanoToday è in caricamento