Incontro pubblico con le ricercatrici dell'istituto Mario Negri

Tutto quello che vorreste sapere sul mondo della ricerca al femminile

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Donne e ricerca: All You Can Ask all’Istituto Mario Negri Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS Milano Martedì, 16 Aprile 2019 - Ore 15.00 Via G. La Masa, 19 – Milano (fermata Bovisa del Passante) Martedì pomeriggio all’Istituto Mario Negri di Milano, nel quadro dell’iniziativa promossa dal Comune di Milano “STEM in the City. All you can ask…”, ci sarà l’opportunità di incontrare e fare domande a ricercatrici di diverse discipline, cioè un vero e proprio cammino multi-disciplinare per confrontarsi con chi fa ricerca. Sarà possibile conoscere e parlare con diverse figure di ricercatrici [e ricercatori], espressione delle diverse competenze presentate tramite un poster che descrive le ricerche in corso. In risposta alle domande dei partecipanti sarà possibile ascoltare le storie e conoscere le carriere, attraverso incontri brevi ma significativi per pensare al futuro. Gli incontri saranno preceduti da una sintetica presentazione dell’Istituto, con un approfondimento sul tema della carriera al femminile nel modo della ricerca. Una chiacchierata attraverso l’analisi di studi recenti che hanno dimostrato come e quanto le ricercatrici donna siano raramente presenti nei posti apicali e quanto sia, anche economicamente, diversa la carriere di una ricercatrice rispetto a quella di un ricercatore. A commentare il panorama due ricercatrici che coordinano la ricerca al Mario Negri che testimonieranno il loro percorso personale e di carriera attraverso la propria esperienza e cercheranno di trasmettere con realismo l’entusiasmo ma anche le difficoltà di una professione che ogni giorno è diversa e riserva continue novità e sfide. L’Istituto Mario Negri svolge la sua attività dal 1963 come organizzazione scientifica senza fini di lucro ed opera nel campo della ricerca biomedica con lo scopo fondamentale di contribuire alla difesa della salute. Per la realizzazione di questo obiettivo è necessario approfondire la comprensione dei meccanismi di funzionamento del corpo umano, capire le ragioni per cui insorgono le malattie, conoscere i tanti meccanismi che sono alla base delle cure e dei trattamenti con farmaci. E così si sviluppano le ricerche dell'Istituto: dal livello molecolare fino all'individuo e alle popolazioni. Le principali aree di ricerca sono la lotta contro il cancro, le malattie nervose e mentali, quelle del cuore e dei reni, le patologie rare, la salute pubblica e quella ambientale. Accanto all’attività di ricerca l'Istituto svolge da anni attività di formazione per ricercatori dando la possibilità di frequentare corsi di formazione e qualificazione nell’area biomedico-sperimentale e nell’area clinico-statistica sia per laureati sia per tecnici. Ad oggi, sono impegnati in ricerca più di 303 ricercatori di cui più di 179 donne, tra queste medici, biologi, chimici e chimici-tecnologi farmaceutici, farmacisti, bio-statistici e ancora bio-ingegneri, filosofi, veterinari, tossicologi ambientali e tecnici di laboratorio.

Torna su
MilanoToday è in caricamento