La poetica di Antonia Pozzi

LA POETICA DI ANTONIA POZZI 8 aprile 2017 18.00 - inaugurazione mostra fotografica Merge with the splendor of the world di Paola Cominato 19.30 - proiezione documentario Il cielo in me di Sabrina Bonaiti e Marco Ongania 20.30 - a seguire interventi su Antonia Pozzi poetessa e fotografa di: Eugenio Guglielmi (docente di estetica, Università di Firenze) Alessandra Paganardi (critica/poetessa) lettrice: Melì Lippolis ___________________________________________________________ Eugenio Guglielmi, architetto. È autore di più di 300 saggi su temi storici, artistici e didattici, raccolti in numerose pubblicazioni. Ha curato monografie e mostre per diversi artisti a livello nazionale e internazionale presso Gallerie pubbliche e private. È stato Ispettore onorario per i Beni Architettonici e Ambientali presso la Sovrintendenza di Milano. Ha svolto attività di docenza presso numerosi Master universitari di I e II livello inerenti il recupero critico dell'architettura del Novecento, in particolare degli anni Trenta. Numerose le rassegne espositive e i cataloghi realizzati sul periodo compreso tra le due guerre. È incaricato come Professore presso la Facoltà di Architettura di Firenze, Corso di Disegno industriale e di Progettazione della Moda e presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università degli Studi di Brescia, per le materie di Storia dell'Arte contemporanea, Estetica e Semiotica. Ha diretto e fondato importanti Collane editoriali e riviste di settore. È stato ideatore e coordinatore dei " Mercoledì di Palazzo Medici Riccardi" di Firenze che proseguiranno in collaborazione con la storica Accademia del Disegno". Tra i diversi riconoscimenti la medaglia d'argento del Comune di Bergamo per iI "Fondo" presso la Biblioteca Civica "Angelo Mai" che raccoglie la sua l'attività scientifica e didattica. __________________________________________________________ Alessandra Paganardi, nata a Milano nel 1963, vive, insegna e scrive a Milano. Raccolte di poesie: La pazienza dell'inverno, Puntoacapo 2013 (premio Operauno), Tempo reale, Joker 2008 (premio San Domenichino 2009); Ospite che verrai, 2005, (ristampa 2007). Plaquette: Frontiere apparenti, Puntoacapo 2009; Vedute, Ibiskos Ulivieri, 2008; Binario provvisorio, Seregno 2006; Potevamo dire l'assenza, Crimeni, 2005; Espansioni, Il club degli autori, 1998. Saggi critici, aforismi e narrativa: Breviario ,Joker 2012 (menzione speciale "Torino in sintesi" sez. inediti, 2010); La magnolia contro le persiane, in AAVV, "Milano per le strade: racconti", Azimut, Roma 2009; Lo sguardo dello stupore: lettura di cinque poeti contemporanei, Viennepierre 2005, (finalista "Nabokov" 2008). Ha ottenuto riconoscimenti in numerosi concorsi per editi e inediti, fra cui i primi premi: "Europa in versi" (2016); "Alda Merini" (2013), "Astrolabio" (2009), "San Domenichino" (2009 e 2007), "G. Gozzano" (2007), "D'Annunzio e la Versilia" (2007), "Dialogo" (2003). Ha pubblicato testi su vari blog e riviste, partecipato a rassegne ed eventi, svolto diverse collaborazioni editoriali. È presente nella redazione della rivista letteraria internazionale "Gradiva". ___________________________________________________________ MERGE WITH THE SPLENDOR OF THE WORLD Confluiscono nella nostra mente migliaia di informazioni in grado di generare nel cervello una propria realtà che cerca costantemente un riscontro nel corpo. Questi circuiti cerebrali sono in contatto con una fitta rete interattiva ed interpersonale e formano un enorme organismo in continuo movimento. La mostra racconta (attraverso fusioni e sovrapposizioni di immagini) emozioni urlate o sussurrate, frammenti di ricordi, finzioni e dolori che appartengono all'animo umano. Momenti vissuti e impressi per sempre nella mappa della memoria corporea ricordandoci che il contatto profondo con la natura e gli altri esseri umani plasma le nostre funzioni neurali e che congiunzione, sovrapposizione e fusione sono meccanismi fondamentali nella nostra vita. I titoli delle opere sono tratti dalle poesie di Antonia Pozzi. Paola Cominato Si Diploma in Pittura nel 1992 presso l'Accademia di Belle Arti di Bologna. Nel 1993 inizia un percorso di ricerca personale che spazia dal Teatro, all'uso del canto e della voce, alla Danza e alle discipline marziali. Nel 1997 approda all'Arte Terapia. Si laurea in Psicologia Clinica e si specializza in Psicoterapia Espressiva. Nel lavoro fotografico racconta la difficoltà delle relazioni umane, usando il corpo come ponte tra il mondo interno e il mondo esterno. www.paolacominato.com - paolacominato@gmail.com Merge with the splendor of the world ____________________________________________ BEZZECCA LAB via Bezzecca 4, Milano tel. 02.86.89.44.33 tram 27, 9, 23 e 12 - bus 60, 73 Informazioni: e-mail bezzeccalab@gmail.com - www.facebook.com/bezzeccalab Ingresso a offerta libera

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • A Palazzo Reale una mostra con opere di Picasso, Monet e Gauguin provenienti dal Guggenheim di New York

    • dal 17 ottobre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Reale
  • 'Nikola Tesla Exhibition': a Milano arriva la mostra con spettacolari fulmini artificiali 'indoor'

    • dal 5 ottobre 2019 al 22 marzo 2020
    • Spazio Ventura XV
  • Il Giappone a Milano: a ottobre due mostre sul Sol Levante

    • dal 1 ottobre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Mudec

I più visti

  • A Milano la maxi mostra dei Lego: intere città e mondi ricostruiti

    • dal 11 ottobre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Museo della Permanente
  • A Palazzo Reale una mostra con opere di Picasso, Monet e Gauguin provenienti dal Guggenheim di New York

    • dal 17 ottobre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Reale
  • 'Nikola Tesla Exhibition': a Milano arriva la mostra con spettacolari fulmini artificiali 'indoor'

    • dal 5 ottobre 2019 al 22 marzo 2020
    • Spazio Ventura XV
  • Il Giappone a Milano: a ottobre due mostre sul Sol Levante

    • dal 1 ottobre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Mudec
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento