homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius epifaniacarnevalesan-valentinofesta-donnafesta-papapasqua1-maggiofesta-mammaferragostohalloweennatalecapodannochildrenlocation-maps

Mostra ritratti "B/Reflected" Max&Douglas

    Autoironia, disagio, compiacimento, perplessità. Sono solo alcuni tra i molti sentimenti suscitati dalla serie di ritratti che fanno parte della mostra B / reflected. B come il lato meno conosciuto, ma anche B come beyond nel senso di oltre, come spiegano max&douglas che, con la scelta di questo titolo anglofono, sottolineano la natura sperimentale del loro progetto.

    Cinquanta personaggi a vario titolo famosi, uomini e donne, si sono messi in gioco partecipando al rito creativo, ognuno aggirando il proprio convenzionale narcisismo per scoprirne uno nuovo che consente di osservarsi, studiarsi e sorprendersi accettando il rischio dell’imperfezione. Gli autori vanno oltre il ritratto, nel significato che tradizionalmente diamo a questo linguaggio della fotografia. Per realizzare queste immagini, hanno utilizzato uno specchio, facendone la barriera corporea che separa il fotografo dal soggetto, generando un effetto che rimanda al mittente la propria immagine.

    E il riflesso, l'altra faccia di sé, disegna la nuova identità, inevitabilmente diversa da quella pubblica, che i personaggi sono soliti dare di loro stessi. Quasi autoscatti, in cui al protagonista è restituito l’ambiguo potere di essere soggetto creativo e oggetto creato dell’immagine stessa. La vocazione seriale di questo lavoro conferisce a personaggi, tanto diversi tra loro, l’identità in una mostra che, nella purezza del bianco e nero non rielaborato dagli artifici della post produzione digitale, restituisce l’immediatezza del momento della ripresa, la forza dell’attimo fuggente, la magia dell’incontro del personaggio con se stesso.

    I PROTAGONISTI

    Diego Abatantuono Stefano Accorsi Gigio Alberti Albertino Giovanni Allevi Anna Ammirati Laura Barriales Rachele Bastreghi Enrico Bertolino Francesco Bianconi Paolo Bonolis Roberto Cacciapaglia Fabio Cannavaro Giuseppe Cederna Marco Cocci Ugo Conti Cesare Cremonini Lucio Dalla Fabio De Luigi Elio Lapo Elkann Francesco Facchinetti Pierfrancesco Favino Zucchero Fornaciari Ivano Fossati Gianluca Grignani Enzo Iacchetti Vanessa Incontrada La Pina Linus Luca&Paolo Filippo Magnini Enrico Mentana Mario Monicelli Giorgio Pasotti Platinette Alessandro Preziosi Eros Ramazzotti Massimo Ranieri Alba Rohrwacher Red Ronnie Massimiliano Rosolino Gabriele Salvatores Giuliano Sangiorgi Claudio Santamaria Nicola Savino Rocco Tanica Davide Vandesfroos Dario Vergassola Alex Zanardi



    Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

    Commenti

      Potrebbe Interessarti

      • Real Bodies, arriva a Milano la mostra con 40 cadaveri e 300 organi umani (veri)

        • dal 1 settembre al 31 dicembre 2016
        • Da Definire
      • Torna AriAnteo: il cinema di qualità all'aperto in cinque affascinanti luoghi di Milano

        • dal 1 giugno al 15 settembre 2016
      • Real Bodies, dal 15 settembre a Milano la mostra di cadaveri e organi umani

        • dal 15 settembre 2016 al 10 gennaio 2017
        • Ex fabbrica Faema

      I più visti

      • Real Bodies, arriva a Milano la mostra con 40 cadaveri e 300 organi umani (veri)

        • dal 1 settembre al 31 dicembre 2016
        • Da Definire
      • Torna AriAnteo: il cinema di qualità all'aperto in cinque affascinanti luoghi di Milano

        • dal 1 giugno al 15 settembre 2016
      • Real Bodies, dal 15 settembre a Milano la mostra di cadaveri e organi umani

        • dal 15 settembre 2016 al 10 gennaio 2017
        • Ex fabbrica Faema
      • Milano street parade 2016, il 17 settembre tutti in strada a ballare per dieci ore

        • Gratis
        • 17 settembre 2016
        • Stazione Centrale
      Torna su
      MilanoToday è in caricamento