"Per sempre in scarpe da tennis" ,omaggio a Jannacci: a Milano il 23 marzo

Lunedì 23 Marzo al Legend Club di Milano si terrà la seconda edizione di PER SEMPRE IN SCARPE DA TENNIS, ideata e condotta da Andrea Pedrinelli, organizzata in collaborazione con Ulive, una serata in ricordo di Enzo Jannacci con la partecipazione di vari artisti: Alti & Bassi, Bove & Limardi, Barbara Errico, Andrea Mirò, Danilo Sacco, Susanna Parigi. Interverrà anche Stefano Lampertico direttore di Scarp de' Tenis e verranno proiettati filmati di Jannacci dall'archivio di Ranuccio Sodi. L'inizio della serata è previsto per le ore 21:00, ingresso 15,00 euro.

L'unicità e la grandezza di Enzo Jannacci, in fondo, sono state testimoniate nel momento stesso in cui anziché dedicargli - da Enzo Jannacci artista - una strada, una piazza, una statua o un teatro, gli è invece stata intitolata la casa dell'accoglienza di Milano. All'Enzo artista, certo, ma soprattutto all'Enzo uomo, il medico, il benefattore di tanti, la persona bella dal sorriso bellissimo che io come molti ho avuto la fortuna di incontrare. E quando incontri uno come Enzo, non lo dimentichi. Né puoi dimenticare, oltre le sue canzoni, le sue parole. Per questo, abbiamo voluto che anche quest'anno si creasse un'occasione per condividere e rilanciare l'eredità e la memoria di Jannacci.

L'anno scorso avevamo voluto celebrare i cinquant'anni dalla pubblicazione di "El portava i scarp del tennis", manifesto poetico ma soprattutto di tenero e pudico impegno, del Dottore. Quest'anno abbiamo deciso che sì, le "scarpe da tennis" sono e restano il centro del suo messaggio di attenzione agli altri, nella musica e oltre, ma non meritavano, se davvero si voleva ricordare Enzo, solo una celebrazione del cinquantennale. Per sempre Jannacci. Per sempre, dunque, in scarpe da tennis. E con una prospettiva diversa da quella che inevitabilmente abbiamo scelto l'anno scorso, divulgando il lavoro di Andrea Pedrinelli e di Susanna Parigi, Il Saltimbanco e La Luna, che Enzo aveva approvato in vita e suo figlio Paolo ha approvato con entusiasmo e coinvolgendo allievi ed amici (Intra, Cerri) del Maestro.

Quest'anno sì abbiamo confermato gli allievi (Bove & Limardi) e gli amici: da quelli di "Scarp de' tenis", la rivista della Caritas Ambrosiana che porta il nome della sua canzone e applica nel concreto il suo impegno per gli ultimi, a Ranuccio Sodi, il suo storico regista televisivo che ancora ci regalerà filmati nascosti e ricordi inediti di un'amicizia. E abbiamo confermato, ovviamente, Susanna Parigi: che con il lavoro "Il Saltimbanco e la Luna" su Enzo ha raggiunto anche Musicultura e il Club Tenco, venendo anche candidata nella rosa dei migliori interpreti del 2014. Poi però abbiamo deciso di coinvolgere anche artisti lontani, tanto o poco non conta, da Enzo. Perché nella misura in cui questi artisti si mettono in gioco con rispetto e professionalità, possono testimoniare altri modi di fare musica in modo profondo e rimettere in gioco l'arte di Jannacci rivolgendosi a un pubblico inevitabilmente diverso da quello che Enzo l'ha sempre seguito. Farlo conoscere e divulgarlo, dunque, oltre che testimoniarne l'umanità e l'arte.

Andrea Mirò l'anno scorso ci fece il regalo di esserci, fra il pubblico, al ricordo di Enzo. Quest'anno lo testimonierà, dall'alto di una qualità autorale riconosciuta da chiunque, e da quello di una bravura interpretativa già dimostrata fra Gaber e Brassens. Danilo Sacco, persona impegnata socialmente e spiritualmente, è stato fra i primi a dare il suo assenso alla serata del 23 marzo. E anche lui proporrà sia brani di impegno civile dal proprio repertorio come qualcosa di Jannacci di forte, condivisibile e attuale, con la sua voce da magistrale interprete della canzone d'autore degli anni Duemila. Gli Alti & Bassi, gruppo vocale che si esibisce a cappella, mi erano stati segnalati come eccellenza da Virgilio Savona dei Cetra prima ancora che esordissero. Ora, pur nella difficoltà di farsi conoscere su media attenti a ben altro, festeggiano vent'anni di carriera. Una carriera costellata di dischi straordinari, sul piano artistico. L'ultimo contiene anche un omaggio a Enzo, guarda caso: e allora andavano chiamati. Anche perché questa serata serva pure a diffondere artisti bravissimi che meritano un pizzico di ribalta: Enzo lo faceva spesso, con i giovani ma non solo. E proprio per questo abbiamo anche invitato Barbara Errico, che io per primo da giornalista confesso di non aver colpevolmente scoperto prima: con la sua grintosa ma elegantemente misurata vocalità jazz che l'ha portata sulle strade del blues, di Sergio Endrigo, di Lelio Luttazzi. E che la porterà sulle strade di Enzo. Ci sarà anche altro, a sorpresa, al Legend Club. Che abbiamo scelto con la piccola ambizione di fare un ulteriore omaggio a Enzo, ricreando l'atmosfera di condivisione, curiosità, scoperta tipica del suo sfortunato Bolgia Umana. Abbiamo persino i protagonisti di quell'avventura, Andrea Bove ed Enzo Limardi, coi loro commossi ricordi e la loro jannacciana, intelligente, comicità. Vorremmo avere anche tante persone. Per ricordare Enzo insieme, per appunto condividere, come in un locale di un'epoca purtroppo perduta, un viaggio di parole, risate e musica ispirato, dedicato, dovuto a un artista immenso, un uomo che si è speso per tanti. Un uomo dal sorriso da bambino che mi manca, ci manca, deve restare patrimonio eterno di Milano. A Enzo, in scarpe da tennis, con pudore, per sempre. Andrea Pedrinelli.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Mare Culturale Urbano, il nuovo programma di eventi e concerti dopo il lockdown

    • Gratis
    • dal 15 June al 4 October 2020
    • Mare Culturale Urbano
  • Biblioteca degli Alberi, arriva un lido con le sdraio tra i grattacieli

    • Gratis
    • dal 21 June al 31 August 2020
    • Biblioteca degli Alberi
  • Villa Arconati, alla scoperta dei tesori del Giardino delle Meraviglie

    • dal 21 June al 26 July 2020
    • Villa Arconati-FAR

I più visti

  • Cosa fare nel weekend a Milano: mostre e biglietti scontati fino al 40%

    • dal 1 al 30 luglio 2020
  • L’arte di raccontare storie senza tempo, la mostra sui film Disney arriva al Mudec

    • dal 19 marzo al 13 settembre 2020
    • Mudec
  • 'Stanze piene di scarabei' e mummie: a Palazzo Reale arriva la mostra su Tutankhamon

    • dal 5 marzo al 30 agosto 2020
    • Palazzo Reale
  • Estate Sforzesca 2020: oltre 80 appuntamenti all'aperto tra musica, danza e teatro

    • dal 21 giugno al 3 settembre 2020
    • Castello Sforzesco
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento