Processo agli Ogm in agricoltura al Teatro Litta

PROCESSO AGLI OGM IN AGRICOLTURA

PROCESSO AGLI OGM IN AGRICOLTURA

Presso il Teatro Litta di Milano si organizza un vero e proprio dibattimento processuale sull'utilizzo degli OGM in agricoltura, con tanto di Presidente della Corte, di avvocati dell'Accusa e della Difesa,

ciascuno con tre autorevoli testimoni, tra cui esponenti di Assobiotech, Coldiretti, Futuragra e Slow Food,

ed una Giuria popolare, composta da 50 studenti universitari e delle scuole superiori

Interverrà anche Maurizio Martina, Sottosegretario alle Politiche agricole, alimentari e forestali, con delega ad Expo Milano 2015

Sabato, 22 Febbraio - Ore 09:30/13.00

Teatro Litta

Corso Magenta, 24 - Milano

Febbraio 2014 - L'argomento è indubbiamente di grande attualità e particolarmente controverso: quali effetti può avere una significativa diffusione degli OGM (Organismi Geneticamente Modificati) sulla biodiversità e sulla catena alimentare? Possono gli OGM contribuire a ridurre l'uso di pesticidi e diserbanti in agricoltura? Dobbiamo attenderci un danno dall'utilizzo degli OGM sulle nostre produzioni agro-alimentari di qualità? Che dire dei brevetti, della tracciabilità degli alimenti, dei diritti dei consumatori?

Anche la politica sembra nella bufera: ricordiamo gli episodi più clamorosi degli ultimi sei mesi:

  • La Commissione Europea ha dapprima vietato e poi riaperto l'istruttoria (Novembre 2013) sulla coltivazione del "mais 1507", un OGM prodotto dalla Pioneer, modificato per conferire resistenza ad alcuni lepidotteri e ad alcuni pesticidi. La Commissione ha comunque invocato il principio di sussidiarietà, per consentire a ciascuno Stato membro di assumere una decisione negativa in materia, anche in presenza di un nuovo parare favorevole del Consiglio.
  • L'autorizzazione alla coltivazione della patata OGM "Amflora", prodotta dalla BASF, è stata sospesa dal Tribunale Europeo (Dicembre 2013)
  • Il Governo Italiano ha vietato, con apposito decreto (Luglio 2013), la coltivazione in Italia del mais MON810, prodotto dalla Monsanto, un OGM resistente a certi tipi di parassiti, grazie all'inserimento di un gene del Bacyllus Thuringiensis (come il più famoso cotone "BT", ampiamente coltivato nel mondo)
  • Nel Friuli-Venezia Giulia presieduto dalla democratica Debora Serracchiani sono stati registrati episodi di semina e raccolto del mais MON810, rinfocolando la polemica, anche all'interno del PD, sulle linee guida in discussione nella Regione, circa la possibile coesistenza di agricoltura basata sugli OGM con quella "convenzionale".

"Il Circolo PD "Tombon" di Milano - spiega Guglielmo Ragusa, Coordinatore del Circolo - intende contribuire al dibattito in corso, proseguendo nella originale formula del processo, dimostratasi più vivace, ricca e coinvolgente delle tradizionali conferenze".

Gli "OGM" (Organismi Geneticamente Modificati") sono organismi in cui, attraverso particolari tecniche definite "del DNA ricombinante", si ottiene la modifica del patrimonio genetico, inserendo all'interno del genoma un gene estraneo ("transgene"), allo scopo di conferirgli una o più caratteristiche nuove, quali, ad esempio, la resistenza agli erbicidi o ad una particolare specie di insetti, la tolleranza alla siccità ecc. La coltivazione di OGM (soprattutto mais, soia e cotone) è diffusa in modo significativo in USA, Brasile,

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • A Milano il Villaggio di Natale più grande d'Italia: un mega parco a tema di 30mila metri quadrati

    • dal 29 novembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Ippodromo di San Siro
  • A Milano la maxi mostra dei Lego: intere città e mondi ricostruiti

    • dal 11 ottobre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Museo della Permanente
  • Il percorso dei segreti della Cà Granda tra documenti antichi e 150.000 scheletri

    • dal 27 gennaio 2018 al 31 dicembre 2019
    • Cà Granda
  • A Palazzo Reale una mostra con opere di Picasso, Monet e Gauguin provenienti dal Guggenheim di New York

    • dal 17 ottobre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Reale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento