Settimana nazionale della celiachia: molte le iniziative a Milano

Dal 13 al 19 maggio si celebra a livello nazionale la settimana della Celiachia con test gratuiti a cura di Aic: molte le iniziative anche a Milano. Il 18 e 19 maggio al Museo della Scienza e della Tecnologia nell’evento di prevenzione e cura Milano Taking Care, si affronterà il tema delle intolleranze alimentari e della Celiachia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

La Malattia Celiaca (o Celiachia) è una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine. La celiachia viene di solito rappresentata come un iceberg, di cui solamente una piccola parte emerge in superficie. La prevalenza della celiachia sulla popolazione italiana è dell’1% circa. Si calcola, però, che circa 5 celiaci su 6 rimangano non riconosciuti. I dati più recenti relativi al numero di celiaci diagnosticati in Italia sono quelli forniti dalla Relazione al Parlamento del Ministero della Salute edizione 2017: il numero dei pazienti effettivamente diagnosticati è 206.561 ma la prevalenza stimata di questa patologia è appunto l’1% della popolazione italiana, come specificato poco sopra. Il numero teorico complessivo dei celiaci sarebbe quindi pari a 600.000 persone circa, dei quali 400.000 ad oggi non è ancora consapevole di essere celiaco. Il rapporto stimato medio di pazienti celiaci Maschi-Femmine è pari a circa 1:2. Il numero atteso di donne celiache è quindi pari a circa 400.000 mentre le donne ad oggi effettivamente diagnosticate sono solo 154.759 e, di conseguenza, quasi 250.000 quelle che non hanno ancora ricevuto la loro diagnosi. Dal 2016 al 2017 (ultimi dati disponibili) il numero di diagnosticati è cresciuto di 8.134 unità. A spiegare meglio alle persone le caratteristiche di questa pataologia, alla Milano Taking Care, evento di prevenzione e cura ad ingresso gratuito alla sua prima edizione, in programma a Milano il 18 e 19 Maggio sarà la dottoressa Caterina Cellai Dietista specializzata in Alimentazione Nutrizione Umana. Dottoressa Cellai quali sono i sintomi da attenzionare? La Celiachia è caratterizzata da un quadro clinico variabilissimo- spiega la dottoressa Cellai- che va dalla diarrea profusa con marcato dimagrimento, a sintomi extraintestinali, alla associazione con altre malattie autoimmuni. Solitamente la celiachia ad esordio classico (comparsa in età infantile) è legata a una sintomatologia più "classica" con i sintomi legati al sistema intestinale, mentre la celiachia ad esordio tardivo può dare i sintomi più diversi. A differenza delle allergie al grano, la Celiachia non dà sintomi indotti dal contatto epidermico con il glutine, ma esclusivamente dalla sua ingestione. La Celiachia non trattata può portare a complicanze anche drammatiche, come il linfoma intestinale Come si fa Diagnosi ? La celiachia può essere identificata con assoluta sicurezza attraverso la ricerca sierologica e la biopsia della mucosa duodenale in corso di duodenoscopia. La diagnosi di celiachia- prosegue Caterina Cellai- si effettua mediante dosaggi sierologici (analisi del sangue) di specifici anticorpi e biopsia dell’intestino tenue con il prelievo di un frammento di tessuto, per determinare l’atrofia dei villi intestinali attraverso l’esame istologico. Una volta posta la diagnosi definitiva, il celiaco ha diritto, attraverso il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) e fino a un tetto massimo di spesa, all’erogazione gratuita dei prodotti dietetici senza glutine indicati nell’apposito Registro del Ministero della Salute. Gli accertamenti diagnostici per la celiachia devono necessariamente essere eseguiti in corso di dieta comprendente il glutine (fare gli esami avendo sospeso l'assunzione di glutine può dare dei falsi negativi). Tutti gli altri esami (es test fatti in farmacia o in centri non specializzati) non sono clinicamente attendibili Qual'è la terapia? La dieta aglutinata è l’unica terapia disponibile per celiachia- conclude la dotteressa Cellai- va eseguita con rigore per tutta la vita. Farine senza glutine che possono essere consumate dai soggetti con celiachia sono per esempio: farina, crema e amido di riso, farina di mais, maizena, farina di miglio, farina di soia, di tapioca, di castagne, di ceci e altri legumi. Per quanto riguarda lo svezzamento, introdurre il glutine a 12 piuttosto che a 6 mesi, come avviene di norma, non modifica il rischio globale pur ritardando la comparsa di celiachia; ma potrebbe ridurre il rischio di sviluppa¬re questa condizione nei bambini ad alto rischio gene¬tico. La dottoressa Cellai esporrà alle mamme della Milano Taking care i consigli nutrizionali per i loro bambini nello spazio speciale Kids Village. La Milano Taking care è uno spazio di incontro, divertimento e sperimentazione, un format ad oggi unico nel suo genere in programma presso il Museo della Scienza e della Tecnologia di via Olona n 6. Negli stand del Medical Village si potrà accedere gratuitamente a consulenze e screening:dalla visita preventiva odontoiatrica alla misurazione della glicemia, ma anche esami audiometrici con i professionisti partner di Signia, spirometria e monitoraggio cardiaco. In occasione della giornata mondiale dell’enuresi (28 Maggio), problema che interessa un bambino su 5 e il 2% degli adulti, a MTC si parlerà anche di questo disturbo con il dottor AntonioD’Alessio, chirurgo urologico pediatrico, perché una diagnosi e un trattamento precoci sono fondamentali per evitare ripercussioni sull’autostima del bambino. Nel Kids village ci si prenderà cura delle supermamme in attesa con i consigli della nutrizionista Caterina Cellai del Centro di Medicina e Chirurgia Estetica Juneco City Life di Milano, mentre la dottoressa Maria Grazia Baietti, specialista in ostetricia e ginecologia del Centro Medico Sempione di Milano, spiegherà il variegato mondo dello screening prenatale, quando e dove eseguire i test e se ci sono rischi per il nascituro, e gli esperti di Famicor d parleranno della conservazione delle cellule staminali cordonali

Torna su
MilanoToday è in caricamento