Tavola rotonda dedicata a etica e formazione medica: a Milano il 7 ottobre

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Tavola rotonda alla Fondazione Ambrosianeum

L'INSEGNAMENTO DELL'ETICA NELLA FORMAZIONE DEL MEDICO

Mercoledì 7 ottobre 2015

ore 17.00-19.00

via delle Ore 3 - Milano (MM Duomo)

Coordinatori

Marco Garzonio, presidente Fondazione Culturale Ambrosianeum.

Giorgio Lambertenghi Deliliers, Direttore scientifico Fondazione Matarelli.

Alberto Scanni, Primario Emerito di Oncologia - A.O. Fatebenefratelli e Oftalmico - Milano

Consigliere Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Milano.

Partecipanti

Padre Giacomo Costa, Direttore Aggiornamenti Sociali.

Umberto Galimberti, Filosofo e psicoanalista.

Livia Pomodoro, Già Presidente del Tribunale di Milano.

Roberto Carlo Rossi, Presidente Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Milano.

Gianluca Vago, Magnifico Rettore Università degli Studi di Milano.

Perché riscoprire i valori umani dell'atto medico? Perché la tecnologia, peraltro necessaria, l'ha brutalizzato, perché non si visita più ma si "fa prima" a far fare esami, perché la burocrazia ha monetizzato e contingentato le prestazioni, perché i direttori generali guardano solo ai bilanci, perché la spendig review diventa il miraggio da conseguire, perché la medicina della evidenza, quella in base alla quale si danno solo farmaci di comprovata efficacia, fa dare risposte secche e non partecipate. E perché anche la classe medica ha delle responsabilità individuali: nel privato e in molti ospedali non si percepisce quella dose di umanità e di gentilezza che potrebbe alleviare le angosce di pazienti e parenti. I malati raccontano di medici scontrosi, che parlano poco, che si mostrano indaffarati anche senza ragione, che hanno più attenzione al cellulare che a chi gli sta di fronte, che usano male il loro tempo, che considerano l'anamnesi semplice atto burocratico, senza riflettere che è un momento determinante per relazionarsi col malato ed entrare in confidenza con lui. Situazione difficile certo, ma inaccettabile per chi non deve dimenticare le ragioni di una scelta. Da qui le ragioni di un evento che attraverso testimonianze e relazioni approfondisca il senso dell'essere medico.

Informazioni:
Segreteria Fondazione Culturale Ambrosianeum

Via delle Ore 3, Milano
02.86464053

www.ambrosianeum.org;

info@ambrosianeum.org,

Stampa:

Alessandra Rozzi

02.86464053; 339.1363491

comunicazione@ambrosianeum.org

Milano,

Torna su
MilanoToday è in caricamento