Frame al Teatro Fontana

Arriva al Teatro Fontana l’ultimo spettacolo del regista Premio UBU Alessandro Serra. Ispirato dalle opere del pittore Edward Hopper, F R A M E (ogni lettera è staccata dall’altra nel titolo come un frammento, un fotogramma distinto) attinge all’immaginario dell’artista statunitense, celebre per aver rappresentato la solitudine dell’America nella prima metà del Novecento.

Qui per avere i biglietti scontati per i lettori MilanoToday

La sospensione, l’attesa e l’istante si traducono in colore, luce e ombre. Ogni opera di Hopper è stata trattata, nello spettacolo, come un piccolo frammento di racconto dal quale distillare figure, situazioni, parole. “[…]Una novella visiva, senza trama e senza finale, direbbe Cechov, una porta semiaperta per un istante su una casa sconosciuta e subito richiusa- scrive Alessandro Serra nel raccontare il suo lavoro - Di Hopper non mi interessano le indubbie qualità pittoriche quanto piuttosto la capacità di imprimere sulla tela l’esperienza interiore. Ricrearla in scena, farla vedere, anche solo per un istante. Nei suoi quadri non vi è alcuna intenzione morale o psicologica, egli semplicemente coglie il quotidiano dei giorni. Opere straordinarie compiute attraverso l’ordinario. Quanto più consuete sono le ambientazioni, abitate da figure semplici, tanto più si rivela la magia del reale”. Questa “riscoperta dell’ordinario”, per citare il filosofo americano Stanley Cavell, pone l’accento sui singoli istanti che creano significato, infatti continua Serra ”non vengono rappresentati eventi sensazionali, semplicemente un attimo in cui tutto cambia, senza clamore. Figure sempre ai margini di una soglia: una finestra, una vetrina di un bar, l’uscita di sicurezza di un teatro, un sipario socchiuso, una porta, il finestrino di un treno. In cerca di luce. Mentre fuori la vita, ferma, incombe. Deserte le strade, quieti gli oceani. E gli alberi, accesi dal sole, fanno schiera e creano sentieri bui».

ALESSANDRO SERRA Alessandro Serra si avvicina giovanissimo al teatro attraverso gli esercizi di trascrizione per la scena delle opere cinematografiche di Ingmar Bergman. Studia come attore inizialmente avvicinandosi alle azioni fisiche e ai canti vibratori di Grotowski, per poi arrivare alle leggi oggettive del movimento di scena trascritte da Mejercho’ld e Decroux. Nel frattempo si laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo all’Università la Sapienza di Roma con una tesi sulla drammaturgia dell’immagine. Nel 1999 fonda la Compagnia Teatropersona, con la quale comincia a mettere in scena i propri spettacoli che scrive e dirige, creandone le scene, i costumi e le luci. Negli ultimi anni il lavoro di ricerca sulla scena come puro fatto materico si è concretizzato nella creazione di una “trilogia del silenzio”, in cui la drammaturgia è praticata quale vero e proprio espianto di aure dalle opere letterarie di Samuel Beckett, Bruno Schulz e Marcel Proust. Nel 2009 crea la sua prima opera per l'infanzia, Il Principe Mezzanotte, presentato in oltre duecento repliche in Italia e all'estero. Teatropersona ha portato in tournée i propri spettacoli in Italia, Francia, Svizzera, Corea, Russia, Polonia. Nel 2015 è autore e regista di H+G, vincitore del Premio Eolo Award quale "migliore novità di teatro ragazzi e giovani". Nel 2017 con lo spettacolo Macbettu, vince il Premio UBU per il "miglior spettacolo dell'anno". Tra le altre sue creazioni: Nella città di K (2000), Cechov non ha dimenticato(2003), Theresienstadt(2005), Beckett Box (2006, Premio europeo Beckett & Puppet), Il Principe Mezzanotte (2009, Premio dell’Osservatorio critico degli studenti al Premio Scenario Infanzia), Trattato dei manichini (2009, Premio ETI Nuove Creatività; Premio Lia Lapini scrittura di scena), Aure (2011), Il Grande Viaggio (2013, Premio del Pubblico FIT Festival di Lugano).

UNO SPETTACOLO DI KOREJA
PROGETTO E IDEAZIONE ALESSANDRO SERRA

CON FRANCESCO CORTESE, RICCARDO LANZARONE, MARIA ROSARIA PONZETTA,

EMANUELA PISICCHIO, GIUSEPPE SEMERARO
REGIA, SCENE, COSTUMI E LUCI ALESSANDRO SERRA
REALIZZAZIONE SCENE MARIO DANIELE

COLLABORAZIONE AI MOVIMENTI DI SCENA CHIARA MICHELINI
UN RINGRAZIAMENTO A ANNA CHIARA INGROSSO
TECNICI MARIO DANIELE, ALESSANDRO CARDINALE

ORGANIZZAZIONE E TOURNÉE LAURA SCORRANO, GEORGIA TRAMACERE

CO-PRODUZIONE COMPAGNIA TEATROPERSONA

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Ghost Il Musical a Milano: biglietti a prezzi scontati

    • dal 3 al 7 giugno 2020
    • Teatro degli Arcimboldi
  • Teatro Elfo Puccini, gli spettacoli sono on-line. Come vederli

    • Gratis
    • dal 14 al 28 maggio 2020

I più visti

  • A Milano il primo Cinema in un luogo incredibile

    • dal 13 gennaio al 7 giugno 2020
    • Piscina Cozzi
  • Casa Boschi di Stefano, tornano le visite guidate gratis

    • dal 19 ottobre 2019 al 6 giugno 2020
    • Casa Museo Boschi di Stefano
  • 'Storie milanesi', 180 anni di vita, musica e teatro in mostra alla Scala

    • dal 8 novembre 2019 al 30 maggio 2020
    • Museo Teatrale alla Scala
  • Nei punti vendita di Milano e San Giuliano Milanese, ti aspetta qualcosa di buono

    • Gratis
    • dal 4 maggio 2020 al 4 maggio 2021
    • Milano (Viale Marche, 97), San Giuliano Milanese (Via Trieste, 56)
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento