Vintage - Pop

La galleria Pisacane Arte, in associazione con Lamo Restaurant, inaugura mercoledi 6 Marzo, dalle ore 18.30 in via Pisacane 36 a Milano, la mostra personale “Vintage – Pop” di Andrew Tosh.
In occasione del lancio di questa collezione totalmente inedita, sarà esposta una piccola sezione anche negli spazi esclusivi del Lamo Restaurant di Milano, in via Alfredo Cappellini, 21.
Il percorso espositivo comprende circa 20 opere inedite e realizzate per l’occasione, che tracciano il lavoro artistico di Tosh, ponendo l’accento sulla sua ispirazione più vintage. Troveremo cosi volti tratti dalle pubblicità degli anni 50’ e 60’, stravolti e reinterpretati secondo i colori e l’estetica della Neo Pop-Art.

In questa speciale selezione, i visitatori potranno fruire di una visione nuova della produzione artistica di Tosh, riuscendo a captarne i cambiamenti e l’evolversi delle tendenze che più hanno intrigato l'immaginario creativo dell'artista, senza tralasciare un personale senso del bello e del gusto estetico.
Gli spunti artistici sono tanti e ci conducono attraverso la storia delle avanguardie: Tosh, ha la capacità di reinterpretarle e renderle proprie, dall'action painting, passando per la Pop Art, fino ad arrivare all'arte del Nonsense, che vede le sue origini nel Dadaismo di Duchamp.
Opere mai banali: colori, immagini e parole sanno portare alla mente dello spettatore molteplici stimoli come in una ricerca attraverso i propri ricordi, sensazioni ed esperienze, che possono cosi essere compresi e comuni sia al fruitore, che all'artista.
Istintivo, pop e a tratti irriverente, l'arte di Andrew è una continua ricerca del futuro, della bellezza e della voglia di rendere l'arte alla portata di tutti trasmettendo felicità ed energia: “io sono Tosh e sono quello che vedete”, questo sembra dirci con le sue opere, che risultano chiare, leggere e facili da comprendere.
Un artista che sa unire Vintage e Pop Art, dando vita ad una nuova corrente d’arte che potremmo chiamare Vintage – Pop, cosi come il titolo della mostra suggerisce; un naturale prolungamento della Pop Art di Andy Warhol, che già negli anni del boom economico aveva reso centrale il marchio, l’oggetto, che diventa predominante nella società dei consumi. Prodotti popolari americani, appartenenti all'immaginario comune che vengono innalzati ad opera d'arte, una su tutte, per esempio, la zuppa Campbell's. Applicato ai giorni nostri, si riscopre la bellezza delle immagini delle pubblicità vintage, vere e proprie forme d’arte, non è più il marchio in sé a diventare opera, ma lo splendore delle figure che evocano benessere e ricordi di un’epoca spensierata e florida. Ecco che questi volti diventano evocativi per Tosh, ai quali ridà vita e vigore attraverso i colori e il suo tratto contemporaneo.
Nota informativa:
Andrew Tosh, al secolo Andrea Cocciolo, nasce a Santa Margherita Ligure il 2 Febbraio 1995. Intraprende gli studi al Liceo Artistico “E. Luzzati” di Chiavari sviluppando precocemente un forte senso pittorico e interpretativo. Ciò alimenterà nell’artista un altrettanto precoce rifiuto dell’insegnamento e dei percorsi didattici tradizionali. Egli lascerà pertanto la scuola dopo il conseguimento del diploma da maestro d’arte e si dirigerà verso la pratica pittorica tipica dell’autodidatta. Tra i meriti e i riconoscimenti ricordiamo la partecipazione nel 2012 al Premio Arte Mondadori dove viene selezionato tra I 40 finalisti. A questo seguono numerose esposizioni in vetrine non convenzionali che lo portano a farsi conoscere nella provincia di Genova, nel 2014 alla Merlino Bottega d’Arte di Firenze e presso lo Studio Mitti di Milano nel 2015, fino ad arrivare nel 2017 ad esporre presso la galleria d'arte Portofino e a Torino durante la 13° edizione di Paratissima. Collabora con diverse galleria d’arte tra cui L’ Artistica Comelli di Genova e la Pisacane Arte di Milano.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Street food su Highline Galleria

    • dal 3 aprile al 31 luglio 2019
    • Highline Galleria
  • Visita la cripta di San Sepolcro con cena nell'area dell'antico foro romano

    • dal 16 gennaio al 31 dicembre 2019
    • Cripta di San Sepolcro
  • Aperitivi in biblioteca

    • Gratis
    • dal 26 marzo al 20 novembre 2019
    • Politecnico di Milano Biblioteca Storica

I più visti

  • Aperitivo gratuito in vigna sui tetti della Galleria

    • dal 13 ottobre 2018 al 31 luglio 2019
    • Highline Galleria
  • Il percorso dei segreti della Cà Granda tra documenti antichi e 150.000 scheletri

    • dal 27 gennaio 2018 al 31 dicembre 2019
    • Cà Granda
  • Apertura estiva dei Bagni Misteriosi: novità, orari notturni e aperitivi sotto le stelle

    • dal 31 maggio al 29 settembre 2019
    • Bagni Misteriosi
  • Leonardo &Warhol. The Genius Experience

    • dal 1 marzo al 15 settembre 2019
    • Cripta di San Sepolcro
Torna su
MilanoToday è in caricamento