Ancora visite all'Albergo Diurno in Porta Venezia: come partecipare

Ancora visite all'Albergo Diurno Fai. Esattamente un mese fa riapriva le porte un luogo storico di Milano, FAI - Albergo Diurno Venezia, gioiello architettonico "nascosto" nel sottosuolo di piazza Oberdan.

Dopo un primo ciclo di aperture straordinarie grazie a FAI - Delegazione di Milano, l'ex albergo diurno apre nuovamente il 9, il 16 e il 23 gennaio dalle 10.15 alle 17.45 per un'immersione nei suoi ambienti che conservano ancora oggi il fascino e lo splendore dello stile Déco.

Le visite, per gruppi di massimo 20 persone, hanno una durata di circa 35 minuti. Al banco accoglienza all'ingresso sarà possibile accreditarsi per un turno di accesso nella giornata, a partire dalle ore 10 e fino ad esaurimento. ‪

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Perchè non bisogna fare inutili scorte: il Presidente di Federalimentare in un incontro on-line al Museo della Scienza

    • Gratis
    • dal 30 marzo al 5 aprile 2020
  • Nasce Alpha district, il più giovane e il più esteso distretto del Fuorisalone

    • Gratis
    • dal 20 al 26 aprile 2020
    • Alpha District
  • Viaggio in occidente

    • Gratis
    • dal 6 febbraio al 8 maggio 2020
    • Fondazione Tullio Castellani

I più visti

  • "L'esercito di Terracotta e il primo imperatore della Cina": la mostra all Fabbrica del Vapore

    • dal 8 novembre 2019 al 5 aprile 2020
    • Fabbrica del Vapore
  • L'esercito di terracotta alla Fabbrica del Vapore. Tutte le informazioni sulla mostra, orari e biglietti

    • dal 8 novembre 2019 al 5 aprile 2020
    • Fabbrica del Vapore
  • A Milano il primo Cinema in un luogo incredibile

    • dal 13 gennaio al 7 giugno 2020
    • Piscina Cozzi
  • Casa Boschi di Stefano, tornano le visite guidate gratis

    • dal 19 ottobre 2019 al 6 giugno 2020
    • Casa Museo Boschi di Stefano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento