Animali e agricoltura: sono loro i veri "killer" dell'aria di Milano

Attività agricole, traffico Diesel e industrie responsabili del 75% delle polveri sottili. Solo un quarto viene emesso dal trasporto su strada

"Per circa il 75% le polveri sottili presenti nell'aria milanese sono dovute ad agricoltura, allevamento, industrie e traffico Diesel". A dirlo è Guido Lanzani, responsabile qualità dell'aria dell'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente.

I dati Inemar (Inventario Emissioni Aria) sono chiari: tre quarti dei pulviscoli sospesi nell'atmosfera - generati da reazioni chimiche e fisiche di altri inquinanti detti fonti secondarie - sono attribuibili all'ammoniaca prodotta dal settore agricolo e zootecnico e all'ossido di azoto emesso dai mezzi Diesel più recenti e dal reparto industriale.

Solo il restante 25% delle polveri sottili -  immesse direttamente nell'atmosfera per fonti dette primarie -  è legato al trasporto su strada (che non sia di tipo Diesel). Nello specifico, per questa percentuale minoritaria, i particolati sospesi nell'aria sono imputabili ai Diesel senza filtro (pre Euro 5), all'usura del manto stradale per l'uso di freni e pneumatici (provocata da tutti i veicoli) e alla combustione di legna.

Come diminuire l'inquinamento atmosferico

"Per ridurre la presenza di polveri sottili nell'aria di Milano", ha commentato Lanzani, "bisogna agire su tutti i fronti. Il traffico dell'auto è sicuramente un problema, ma per ridurre l'inquinamento è necessario intervenire anche su agricoltura, allevamento e industrie". 

I particolati risultano molto dannosi per la salute umana, causando diverse patologie dell'apparato respiratorio - asma, bronchite, allergia, tumori - e di quello cardio-circolatorio (con l'aumento dei sintomi cardiaci nei soggetti che hanno già disturbi). Le particelle più piccole di cui queste polveri sono costituite, infatti, riescono a raggiungere laringe, trachea, polmoni e alveoli, rilasciandovi le sostanze inquinanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lanzani ha definito fondamentali le misure atte a limitare il traffico cittadino, evidenziando però il fatto che per diminuire la presenza delle polveri sottili sarebbe necessario anche "rendere più efficienti il settore agricolo e quello degli allevamenti - che sono gli ambiti maggiormente responsabili -, migliorare il comparto industriale e evitare il riscaldamento a legna".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

Torna su
MilanoToday è in caricamento