homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Il Financial Times "incorona" Milano e il suo "Rinascimento"

Crescita economica, Expo, una zona residenziale, Porta Nuova, all'avanguardia. Milano sta cambiando la propria identità. E dopo il New York Times, anche il Ft "incorona" Milano: "Non è più la grigia città industriale di un tempo"

Bosco Vertiale (foto Studio Boeri/Ft)

Non c'è solo l'articolo del New York Times, di qualche mese fa, che certifica lo splendore di Milano nell'anno di Expo. Un altro dei quotidiani più influenti del mondo, il Financial Times, ha dedicato l'altro giorno alla città della Madonnina un lunghissimo pezzo dove si certifica, sull'onda di Porta Nuova e di Bosco Verticale, il "Rinascimento" milanese. 

Già, perchè buona fetta del pil al +0,3% nel primo trimestre 2015, certificato dall'Istat, è di marca lombarda. La produzione industriale di Milano è in crescita da cinque trimestri; tra gennaio e marzo, in città, calcola su Repubblica Erica Corti della Camcommercio meneghina, sono nate 184 nuove imprese, +1% rispetto al dato in negativo italiano; 71 milioni di euro di mutui sono stati erogati da Unicredit da inizio anno, e il dato ha già raggiunto il 2013. 

I numeri parlano chiaro. La locomotiva dello Stivale è qui, tra piazza Castello e il pennone della Isozaki. Secondo il Ft, a lungo derisa come una città grigia e industriale, lontana dallo splendore artistico di Roma, Venezia e Firenze, Milano si sta specchiando in una nuova identità. Domina sulla scena culturale (il silos di Armani, la Fondazione Prada, le mostre di Palazzo Reale) ed è polo di ritorno per le giovani menti finanziarie emigrate negli anni scorsi a Londra o Parigi. La vita costa meno, spiega il giornale inglese, e la città offre tanto. Da Linate, poi, a venti minuti dal centro, è possibile raggiungere tutt'Europa. 

C'è il bello, c'è il design, c'è fervore intellettuale. Il salotto cittadino, la Galleria Vittorio Emanuele, è tornata brillare dopo il restauro, nei colori accesi della passerella dell'eleganza che fu. Quella che un tempo era una zona industriale duramente bombardata durante la Seconda guerra mondiale, è diventata "il leitmotif del cambiamento di Milano". Non solo per gli stranieri. Hines Italia specifica che l'80% degli appartamenti venduti nei grattacieli di Porta Nuova sono stati acquistati da italiani. 

Poi c'è Brera, c'è il centro, dove store di Marc Jacobs e Gucci sono da intermezzo tra piccoli panifici e gastronomie artigianali.

Milano è viva. Come non la si ricordava da tempo immemore, spiega il Ft. Tanto da far dire a un'americana residente in Bosco Verticale ai newyorkesi che arrivano: "Abbiamo qualche cosa 'figa' anche a Milano, ora". E dirlo a chi viene dalla metropoli più avanti di tutte è già tanto. Tantissimo. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (29)

  • Parlo solo di Post Expo. Per il Post Expo a Milano si combattono 2 Progetti: 1."la città della scienza" sostenuta da politici per essere rieletti e dal Rettore Vago di Unimi 2."la città della industria digitale" che ho chiamato Resilience Smart Community Milan che è il test di applicazioni industriali digitali per altre 19 RSC Regionali per 800.000 posti lavoro. 3.che cosa c'è dentro il parolone "città della scienza" a Milano: -un trasloco di facoltà da città Studi a Rho per 15.000 studenti che costa 650 milioni -un danno al Commercio e Affitti a Città Studi a Milano per 1 miliardo -nessuna discussione del Vicesindaco ADC con il Comitato dei Cittadini di Città Studi che sono nettamente contrari al trasloco universitario -una speculazione immobiliare con 100 milioni di ricavi se vendono gli appartamenti contro i 650 milioni di costi del trasloco che è una cifra enorme -un collider tipo CERN proposto da Vago di 28 km come tunnel sotto Milano che costa 4,5 miliardi(citato su Repubblica da Statera) -un minicollider sui 3-4 km sempre tunnel consistemi laser FEL che costa 2 miliardi(citato su Repubblica e Corsera) -In totale la città della scienza costerebbe da 2,650 miliardi se si costruisce solo il FEL a 7,150 miliardi se si costruiscono tutti e due ,piu' i danni di 1 miliardo che procura ai milanesi di città studi per il trasloco a Rho.Come minimo un tale trasloco va discusso.No Il Vicesindaco lo vuole imporre ai milanesi perchè sa benissimo che con un progetto approvato città della scienza la rieleggono, ma non dice minimamente chi paga.La Moratti facendo approvare l'Expo,si credeva rieletta ma i milanesi la punirono per Stanca messo all'Expo e per il fatto che non si interessava di smog e strade -Lo Stato che ha investito 15 miliardi nell'Expo e dovrebbe esporsi per la città della scienza per altri 7 miliardi,senza avere alcuna sicurezza sui ricavi che ad oggi sarebbero solo i 100 milioni di speculazione immobiliare a Città studi abbattendo le Facoltà trasferite a Rho.Ma la De Cesaris non pensa minimamente al danno di 1 miliardo che procura a Città studi dove falliranno le attività collegate a studenti.La De Cesaris ha questa mentalità di far costruire non solo dove prima c'erano Università,ma anche dove sussistono beni archeologici come al Ticinese dove il MIbac ha vinto la causa alle Collonne ma la De Cesaris,vuole costruire lo stesso. -Vago oltre ai colliders ha effettuato proposte sul digitale dicendo che vuole una piattaforma e farebbe una biblioteca digitale dove uno paga per entrare.Ho detto chiaramente che questa soluzione è vecchia di 30 anni fa ed era patrocinata da IBM stessa,ma oggi la rivoluzione industriale digitale si costruisce attraverso labs digitali che Vago non ha e con incubatori industriali che voglio mettere al Post Expo e poi in altre 19 RSC Regionali.Mi dispiace dirlo ma sul digitale industriale,Vago rettore è molto arretrato ed il Governo non puo' affidarsi ad una vecchia tecnologia che non apporta jobs -la rivoluzione digitale industriale,sanitaria,pubblica oggi si affronta mettendo assieme piu' tecnologie che poi è quello che fanno in Asia ed anche a Silicon Valley.Qui si apre una controversia non da poco con il Presidente Rocca di Assolombarda che vorrebbe una silicon valley a Milano.Impossibile non abbiamo i 20 miliardi annui che servono a farla funzionare bene a livelli eccelsi.Allora come si fa.Si introducono incubatori,alcuni labs vitali e poi si mettono tecnologie in sinergia tra loro.Diciamo che cosi facendo chiedo 1,5 miliardi di investimenti per 5 miliardi di ricavi annui,cosi' ripartiti: Ricavi annui per settore Jobs -energia digitale....................................................1,5 miliardi 20.000 -agricoltura............................................................1,0 miliardi 10.000 -app digitali manifattura industriale........................1,0 miliardi 8.000 -sanità.....................................................................0,5 miliardi 2.000 -sistemi trasporto e acqua.......................................0,5 miliardi 5.000 -rifiuti,plasma waste,laser.......................................0,5 miliardi 5.000 -Totale.....................................................................5,0 miliardi 60.000 NB.Nel Progetto RSC Milan è incluso il piu' grande Progetto di Museo Digitale di Europa che regalo al Mibac per 100 milioni ma dove vorrei la collaborazione di ogni Museo Italiano per i reperti che tengono in cantina. Il ROI atteso dal Progetto Caffese è del 20%,cioe' 1 miliardo con cui devo ammortizzare il debito di 1,5 miliardi con Bei-Fondi Juncker e CDP.Dedotti gli interessi passivi,il resto è destinato al Museo Digitale,ai nuovi Incubatori regionali ed iniziative per i Comuni di Lombardia.Per i trasporti prevedo per 150 milioni il people movers Malpensa-Post Expo-Milano-Linate che supera i nodi trasporti.

  • Milano sta sbocciando di fronte agli occhi del mondo e questo, da milanese, mi inorgoglisce tanto. Date un occhio anche a questo post, su quanto è bella Milano e il quartiere di Brera: http://www.danieladelli.com/milano-bellissima-brera/

  • Caro dedroy o come cavolo si chiama, lei il suo Salvini fate ridere i polli! Fatevi un bel tombino di ghisa e buttatevici dentro che ci fate un favore a tutti!

  • In conclusione Milano é da rifare, mi dispiace perché sono nato qui e ci tenevo veramente tanto che diventasse più bella e sicura . L'unica persona in grado di farla é Salvini, nel profondo lo sanno anche quelli di sinistra ma non riescono ad ammetterlo del tutto.

    • stesso QI di salvini te, in negativo, salvini caro mio è bravo solo a parola, dice le cose che voi minorati leghisti volete sentire ma poi cos'è? tuto fumo, sveglia gente

  • A parte che stiamo uscendo dal tema. Caro Gianluca i suoi commenti fanno ridere perché sono evidentemente di parte. Ad ogni modo semmai pisapia non dovesse davvero ricandidarsi, chiunque verrà spero abbia davvero a cuore la città come a mio papere sta dimostrando questa amministrazione. A differenza delle precedenti, a parte albertini che ritengo abbia posto, nonostante l'enorme buco di bilancio lasciatoci delle basi su cui lavorare..parlo dei parchi. Accusare daniele di lavorare per pisapia solo perché difende le sue idee è semplicemente ridicolo..sembra il commento di un bambino delle elementari. La verità è che non ha argomentazioni e si vede dal fatto che copia e incolla frasi fatte. Ridicolo

    • Se i miei commenti sono di parte, mi sono preso la briga di leggere i suoi, anche in altri articoli..evidentemente il sig. Massimo e il sig. Daniele, non sono dei semplici commentatori, ma secondo me anche dei militanti di sinistra (o del PD)..

      • Lo sa? Mi fa tanto ridere.. si vede che le brucia.. provi a metterci una pomata, magari le passa! :)

    • ridicolo è raccontar balle come i finanziamenti delle opere che questa giunta ha ereditato dalle precedenti, e sta solo portando a compimento, e non finanziato come qualcuno racconta..ridicolo è etichettare ignoranti, poveretti, o ridicoli, chi pensa che questa sia una giunta prettamente di stampo demagogico di sinistra..ridicolo è difendere una giunta che si è incaponita dicendo che non esisteva nessun problema di sicurezza, quando è evidente che c'é un problema di sicurezza..sopratutto nelle periferie..caro Massimo, Daniele difende le idee di qualcun altro, non le sue..Io sono di parte, non mi vergogno, sono elettore di centro-destra, perché ho idee e ideali di destra, ma per me la Moratti è stato il secondo peggiore sindaco dopo Pisapia, e mai la difenderò..io pensavo che Pisapia fosse un sindaco diverso, ed invece fin da subito si è dimostrato di parte, infischiandosene altamente della parte più debole della popolazione milanese. Aumentare del doppio, l'abbonamento ATM agli over 60, è da infami..

      • Innanzitutto per la questione abbonamenti devo purtroppo dire che pendeva una multa sul comune per concorrenza sleale in quanto il prezzo non aumentava dal 2001, è vero che il prezzo è aumentato notevolmente ma è anche vero che l'offerta è migliorata e sono state previste per la prima volta agevolazioni per fasce deboli e abbonamenti gratuiti per studenti con scarse risorse. Ricordo inoltre che l'aumento era previsto ben prima dell'insediamento di Pisapia, è stato ritardato per cercare di vincere le elezioni dopo 5 anni di amministrazione disastrosa. Mi duole dirlo ma quello che sostiene idee non sue è proprio lei, l'emergenza sicurezza non esiste, è solo un'espediente per tenere sulle barricate le menti deboli. Oltretutto dati ministeriali e istat certi******no che i delitti e i reati "per strada" sono in continua diminizione e lo erano anche prima che il suo signore e padrone, evasore fiscale truffatore dello stato e delinquente, sommo sig. Berlusconi militarizzasse le città togliendo soldi a scuola e strutture sanitarie. Purtroppo lei dice falsistà assurde perché purtroppo chi pensa per conto suo ha poche argomentazioni avendo rovinato l'Italia in anni di mal governo. A me non interessa il colore politico e non interessa Pisapia come persona ma è giusto riconoscere ciò che è stato fatto, com'è giusto discutere nel merito dei fatti e non delle fandonie e delle pretenziose invenzioni di qualcuno. Chiudo dicendo che una buona amministrazione è quella che sa anche valorizzare e investire in progetti pensati da altri, nonostante quanto da me detto prima sia vero e facilmente veri******bile.

        • Daniele...purtroppo gente come lei non ho il piacere di incontrarla personalmente, perché vorrei sentire con le mie orecchie che la verità sta solo a sinistra mentre a destra solo menzogne e ruberie..le auguro tutto il bene, ma lei racconta purtroppo una verità che nella realtà non esiste..

          • Veramente fino ad oggi ..direi per vent'anni circa abbiamo sentito solo gente come lei raccontarci la "verità"..poi abbiamo visto il paese affondare.. il suo problema è che anche se parla tanto non la si sente portare alla luce nessuna lista di cose fatte dai suoi paladini utili e soprattutto non dannose o con in mezzo tangenti e varie ruberie..per il momento quest'amministrazione non è ancora indagata.. la lega invece si e anche la combriccola di forza italia ecc.. quello che non capisce è che possono esistere persone capaci di votarea prescindere dal colore politico basandosi sui fatti! Lei non mi sembra una di queste persone punto. E' capace solo di additare chi non la pensa come lei come comunista..come se fosse un'offesa. I punti di vista diversi sono tutti validi, ma i fatti sono fatti. E' un fatto che Berlusconi sia un ladro (è stato condannato) e che lo siano stati tutti i consiglieri regionali di destra e della Lega punto. Dica di no se ha il coraggio. Ed è un fatto che purtroppo i partiti di destra che hanno governato Milano e la regione Lombardia abbiano mangiato e rubato. Partiti che anche io ho votato a suo tempo. Ma a differenza sua non faccio finta di niente. Ne prendo atto e voto altre persone. Persone nuove, diverse. Osservo, se mi piacciono le rivoto. Altrimenti cambio di nuovo. Perché votare non è il tifo da stadio. Votare è una responsabilità. Quando parla dicendo di andare fiero di essere di destra mi fa "sorridere", perché mi viene da pensare che se si trovasse come candidato di destra un delinquente , solo per il fatto di essere di destra lei lo voterebbe. Se così fosse, la prego non vada a votare! Ci faccia il piacere!!

  • Intanto per chi è fan di Pisapia, il PGT che ha partorito questo orrore di grattacieli è stato della giunta Moratti, l'unica cosa partorita dall'incapace sindaco attuale è la pedonalizzazione del Castello con orrore di Expo Gate e quelle pseudo nevicata, che solo una mente eccelsa come la giunta di Pisapia poteva pensare. Per quanto riguarda l'articolo, confezionato ad arte (neanche da un giornalista, ma da una signora Albertini che abita nel nuovo palazzo con bosco verticale), vi invito non tanto a leggervi l'articolo, per chi sa l'inglese, ma i commenti delle persone alla fine dell'articolo, che reputo più intelligenti di chi ci vuol far vedere una realtà diversa. E chi vi scrive è un milanese che non abita in centro o all'interno all'area C, ma nella zona perferica di Milano.. qui il link http://www.ft.com/intl/cms/s/2/865fec86-ee86-11e4-a5cd-00144feab7de.html#axzz3aBws1G3R

    • Mamma mia che povertà... In primo luogo i quartieri City life e Porta nuova sono progetti privati, quindi se compaiono nel pgt di questa o quella giunta è irrilevante, in secondo luogo quando sono iniziati i lavori per costruirli ricordo chiaramente tutti i lamentoni che affollano anche questo sito sparare a zero e criticare fortemente la scelta, ora invece da buoni provincialotti quali siamo tutti a spellarsi le mani degli applausi. Detto questo, l'expo gate invece è proprio un progetto promosso dal comune ed esattamente dalla giunta Moratti, alla quale però non faccio colpa di questo in quanto il progetto sembrava essere "meno brutto". Quello di cui ha colpa quella giunta è, per esempio, aver passato anni a tergiversare sull'expo e non aver iniziato un solo lavoro, non aver promosso iniziative culturali, non aver avviato nessun piano di restauro di monumenti e strade cittadina, aver fatto fallire i mille progetti pensati (da altri) per la città perché sparivano magicamente i soldi, aver garantito con il pgt più di un milione di euro in vantaggi fiscali al figlio della stessa Moratti. Ciò che ha fatto di buono è stato candidare Milano per l'EXPO, introdurre l'eco pass (che poi voleva togliere) e le 4 rastrelliere BikeMi. Il saldo è stato molto negativo, poche cose fatte male e tanta negligenza, una giunta incapace di gestire la città e l'evento che ha tanto voluto, concludendo il mandato con 800 milioni di euro di buco e finanziamenti per le opere pubbliche (vedi M4) magicamente scomparsi. Questa giunta invece sta lasciando in eredità un sacco di cose importanti, dall'impegno sociale al restauro di piazze e monumenti, dalla mobilità sostenibile al recupero di aree fatiscenti e dismesse. Pisapia è stato eletto per cambiare la città e in meno di 4 anni i risultati sono tantissimi, anche alla luce dell'osceno lascito della scorsa giunta, purtroppo però l'ignoranza spesso è più forte dei fatti. Mi piace pensare che se si critica per questioni inesistenti o false invece che nel merito di ciò che si fa, vuol dire che non si trova niente di reale da condannare.

      • tipico di un elettore di sinistra etichettare gli altri con poveretti, ignoranti, etc.etc. Io non ho tessuto lodi e sinceramente la nuova "skyline" di Milano fa schifo, è come costruire davanti alle piramidi dei grattacieli..non c'entrano nulla con l'architettura, quel poco che ne rimane, e che caratterizzava MIlano..Voglio elenchi di cose fatte da Pisapia, sopratutto in materia di sociale, perché a quanto ne so io, è da 2 anni che ha fatto tagli nel bilancio in tal senso, probabilmente forse, ha favorito gli extracomunitari, fuori di dubbio. Di quali piazze si sta parlando? Di Piazza XXIV maggio? DI piazza Castello? Il primo sicuramente non proviene dalla sua giunta, forse con l'ausilio dei finanziamenti Expo, ha completato il rifacimento della Darsena. Piazza Castello invece sfido chiunque di buon gusto, dire che quella nevicata è un abbellimento..evidentemente a sinistra il buon gusto manca.

        • Da come parla si direbbe un elettore di destra lei..dovrebbe essere a conoscenza che se c'è qualcuno che etichetta chi la pensa diversamente con offese è il suo amico berlusconi o mr. Tangenti bossi salvini e soci leghisti. Non mi sembra abbiano dato esempio negli ultimi 20 di governo di avere rispetto delle opinioni altrui o semplicemente delle cariche che ricoprivano. X il resto come ha giustamente detto Daniele, a parte piazza castello che è una sistemazione momentanea (vada ad informarsi), la darsena l'ha sistemata proprio questa amministrazione. La moratti non aveva fatto nulla. E sempre se non vuole continuare a rimanere nella totale ignoranza, vada a leggere sul sito del comune la lista di piazze e monumenti sistemati e recuperati invece di sparare a zero. X le riforme sociali di sicuro questa amministrazione ha fatto molto di più delle precedenti. Sgomberi di case popolari riassegnazione della gestione del patrimonio delle stesse case dall'aler al comune, presa di posizione sulle coppie di fatto e altro. Lista che trova sempre sul sito del comune. Vada vada a leggere che è meglio per tutti.

        • Tipico di un ignorante sparare sentenze e presumere quale sia il voto degli altri... Io do dell'ignorante a chi dimostra di esserlo e non è una questione di partito politico, tanto più che seppur sostenuto da una coalizione di sinistra Pisapia è stato eletto con una lista civiìca. Do dell'ignorante a chi parla senza sapere le cose. Si fa un gran parlare di progetti realizzati sotto questa giunta che sarebbero figli di altre amministrazioni, il problema qui sta nei dettagli. Faccio un esempio. Se è vero (come è vero) che il progetto di riaprire la darsena è figlio dell'amministrazione Moratti, è anche vero che la stessa giunta aveva rinunciato a portarlo a termine per "mancanza di fondi" ripiegando su un osceno "giardino botanico" che a lavori finiti era una camminata su una palude maleodorante e un enorme spreco di soldi pubblici. E' stata questa giunta a credere nella riquali******zione della darsena e in 2 anni (tempi record per il Bel Paese) la nuova darsena è stata progettata, finanziata, realizzata e inaugurata in tempo per l'Expo 2015 Milano. Altro esempio è la M4, progetto che risale all'alba dei tempi, annunciato dalla giunta Moratti ma finanziato sotto quella amministrazione per ben 3 volte e per altrettante 3 volte i soldi sono scomparsi tanto da ipotizzare di non realizzarla più. In questo caso i meriti è quelli di aver creduto in questa infrastruttura, aver messo d'accordo tutti gli organi (governativi e non) coinvolti, trovare definitivamente i finanziamenti stanziandoli per la costruzione e iniziare finalmente i lavori che avendo un inizio avranno anche una fine, lasciando in eredità alla città un'infrastruttura importantissima. Come questi potrei citare mille esempi e scusatemi se li ritengo conquiste e meriti dell'attuale amministrazione. Piazza castello è stato un bene renderla pedonale ed è questa la conquista non la sistemazione TEMPORANEA che onestamente non piace neanche a me.

          • Oltretutto è ignorante che cita dati approssimativi e non veri******ti, questa giunta ha voluto e siglato un importantissimo accordo con i privati presenti in galleria Vittorio Emanuele II impegnandoli a restaurare la galleria e raddoppiandogli l'affitto. Questo ha permesso di avere a costo zero (per le casse cittadine) uno dei più bei monumenti di Milano restaurato e un avanzo in denaro che è stato messo per intero a bilancio per il restauro e mantenimento dell'edilizia popolare, TRIPLICANDO così i soldi dedicati a questi interventi. Ricordo inoltre che la bufala della case agli stranieri è un modo becero di fare opposizione, di tutte le case popolari sul suolo milanese meno del 10% è assegnato a stranieri a fronte di una percentuale molto più altra di presenza come popolazione. Ricordo inoltre che i tre quarti delle case popolari sono proprietà della regione, guidata dal verdissimo Maroni. Da un punto di vista sociale i progetti sono tantissimo, risponderò alla tua richiesta con un breve elenco: - registro unioni civili: adesso i bandi pubblici sono aperti a tutte le coppie che non desiderano o non possono sposarsi ma vivono insieme la propria vita. - servizio pedibus per le scuole: sono state istituite delle "linee" a piedi che portano i bambini insieme a volontari e vigili urbani a scuola rendendoli indipendenti dal trasporto privato. - lotta allo spreco alimentare: nelle scuole della città vengono usati piatti e stoviglie biodegradabili e tutto il cibo avanzato che si può riutilizzare viene portato nelle mense dei poveri, il resto viene lasciato portar via ai bambini (frutta, pane, ecc..) - anziani nelle scuole: le persone anziane indigenti vengono accolte nelle mense scolastiche e mangiando insieme ai bambini, la cosa oltre ad avere un alto valore formativo abbatta ulteriormente lo spreco di cibo. - diritto al compleanno: per le famiglie con ridotte possibilità economiche il comune organizza feste di compleanno comuni per permettere a tutti i bambini di avere una festa come tutti. - ius soli: vista la latitanza dello stato centrale il comune ogni anno conferisce la cittadinanza onoraria a tutti i bambini nati a Milano da cittadini stranieri residenti nella città. - assistenza agli anziani: sono stati destinati molti più soldi all'assistenza domiciliare ad anziani e disabili. - sport nei parchi: sono in fase di completamento degli spogliatoi pubblici con docce e servizi igienici nei parci cittadini che possono essere utilizzati da chi fa sport al parco e si munisce di apposito abbonamento. Potrei continuare ma mi fermo qui...

          • i finanziamenti delle due linee metropolitane sono state già stanziate a suo tempo...legga su wikipedia invece che dare degli ignoranti alle persone (e stia attento): "Il 19 novembre 2010 la giunta del comune di Milano ha approvato lo stanziamento di 400 milioni di euro da parte del comune, su un importo complessivo di 1699 milioni. La quota restante sarà a carico dello Stato per 786 milioni e di privati per 513 milioni.[5] L'appalto è stato assegnato all'inizio del 2011, con il metodo della finanza di progetto, alla cordata di imprese guidata da Impregilo[6], con a capo l'imprenditore Salvatore Ligresti[7]."

            • Oltretutto è ignorante che cita dati approssimativi e non veri******ti, questa giunta ha voluto e siglato un importantissimo accordo con i privati presenti in galleria Vittorio Emanuele II impegnandoli a restaurare la galleria e raddoppiandogli l'affitto. Questo ha permesso di avere a costo zero (per le casse cittadine) uno dei più bei monumenti di Milano restaurato e un avanzo in denaro che è stato messo per intero a bilancio per il restauro e mantenimento dell'edilizia popolare, TRIPLICANDO così i soldi dedicati a questi interventi. Ricordo inoltre che la bufala della case agli stranieri è un modo becero di fare opposizione, di tutte le case popolari sul suolo milanese meno del 10% è assegnato a stranieri a fronte di una percentuale molto più altra di presenza come popolazione. Ricordo inoltre che i tre quarti delle case popolari sono proprietà della regione, guidata dal verdissimo Maroni. Da un punto di vista sociale i progetti sono tantissimi, risponderò alla tua richiesta con un breve elenco: - registro unioni civili: adesso i bandi pubblici sono aperti a tutte le coppie che non desiderano o non possono sposarsi ma vivono insieme la propria vita. - servizio pedibus per le scuole: sono state istituite delle "linee" a piedi che portano i bambini insieme a volontari e vigili urbani a scuola rendendoli indipendenti dal trasporto privato. - lotta allo spreco alimentare: nelle scuole della città vengono usati piatti e stoviglie biodegradabili e tutto il cibo avanzato che si può riutilizzare viene portato nelle mense dei poveri, il resto viene lasciato portar via ai bambini (frutta, pane, ecc..) - anziani nelle scuole: le persone anziane indigenti vengono accolte nelle mense scolastiche e mangiano insieme ai bambini, la cosa oltre ad avere un alto valore formativo abbatta ulteriormente lo spreco di cibo. - diritto al compleanno: per le famiglie con ridotte possibilità economiche il comune organizza feste di compleanno comuni per permettere a tutti i bambini di avere una festa. - ius soli: vista la latitanza dello stato centrale il comune ogni anno conferisce la cittadinanza onoraria a tutti i bambini nati a Milano da cittadini stranieri residenti nella città. - assistenza agli anziani: sono stati destinati molti più soldi all'assistenza domiciliare ad anziani e disabili. - sport nei parchi: sono in fase di completamento degli spogliatoi pubblici con docce e servizi igienici nei parci cittadini che possono essere utilizzati da chi fa sport al parco e si munisce di apposito abbonamento. Potrei continuare ma mi fermo qui...

            • Wikipedia è un grande portale e io lo sostengo da sempre, ma non è sempre fonte attendibile, soprattutto in materie come queste... Invito comunque a leggere il commento di sopra.

              • Daniele continui a lavorare per il suo sindaco, visto che per qualche anno non metterete più becco per fortuna nel governo della città..non sto a commentare perché se quello che mi ha elencato sono per lei le Politiche sociali, mi viene lo sconforto...Wikipedia non sarà attendibile (solo per lei evidentemente), ma il fatto che è meglio tacere che dare dell'ignorante se poi ignorante è chi scrive fandonie..

                • Io non lavoro per nessuno, sono un semplice commentatore come lo siamo tutti qui. Detto questo voglio proprio vedere dove sarete quando a governare la città ci sarà un maiale che favorisce gli amici degli amici com'è stato negli anni passati. Voglio vedere dove saranno tutti i commenti negativi quando la città sarà allo sbando e più che promuovere l'affollamento di auto non si farà nulla. Ad ogni modo Wikipedia è un portale aperto e i controlli perché le informazioni siano corrette non sono infallibili. Oltretutto non è detto che ci siano scritte cose sbagliate ma è facile, come spesso accade, che non vengano aggiornate le pagine e non vengano citati i risvolti futuri. Chiudo dicendo che le iniziative che ho citato SONO iniziative sociali e anche qualora non fossero apprezzate sono pur sempre qualcosa paragonate al mare di nulla a cui eravamo abituati. Rimangono ad ogni modo degli esempi, le iniziative sono tante e capillari, chi ha voglia di informarsi lo farà, chi non ne ha voglia continuerà ad ignorare e a criticare per partito preso e non nel merito delle cose come si addice ad una discussione sensata.

  • Se non fosse per il primo cittadino!!!

    • Povero..mi dispiace per te..perché non vota Salvini al prossimo giro? Sono sicuro che sia un suo degno rappresentante. Però la prego si trasferisca insieme a lui in un altra città e ci lasci in pace.

  • Milano mi è sempre piaciuta è sta migliorando tantissimo. Vorrei sentire ora i soliti critici leghisti..non dite niente? Siete buoni solo a prendere tangenti. Speriamo che si continui su questa strada piena di iniziative sia di recupero, di promozione, ma anche sociali. Solo così si potrà dire veramente di vivere un vero rinascimento.

    • vai su Google e cerca Penati...vai su Google e cerca BUZZI...e se sei capace, guarda a quale partito fanno riferimento...

  • Milano è stra bella..lo era anche una volta poi si è persa e ora è ritornata..

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Alla deriva su un catamarano: salvate in extremis due donne milanesi in vacanza

  • Cronaca

    Nuove case dell'acqua gratis a Milano: arrivano in zona 4 e zona 8

  • Cronaca

    Si barrica in casa e minaccia di picchiare il 'suo' anziano: arrestato badante a Cernusco

  • WeekEnd

    Cosa fare a Milano dal 24 al 26 giugno

I più letti della settimana

  • Ha vinto Sala, nomi degli eletti in Consiglio

  • Cosa fare a Milano dal 24 al 26 giugno

  • Lambrate, incendio in una 'scuola estiva' di via Pini: aule evacuate dai pompieri | Foto

  • Incendio a Legnano: brucia il capannone della Ex Crespi

  • Terrore per una giovane a Milano: scende dal bus e un uomo la palpeggia per violentarla

  • Sesso al centro benessere: i clienti sul web davano i voti alle ragazze, indagato titolare

Torna su
MilanoToday è in caricamento