Share'ngo 'sposa' FindMyLost: oggetti persi e ritrovati via app

L'applicazione per segnalare e ritrovare con due click gli oggetti smarriti

Elena Bellacicca (FindMyLost)

Share'ngo, il servizio di car sharing "free float" elettrico di Milano, sceglie FindMyLost per gestire gli oggetti smarriti e ritrovati sulle proprie vetture. Si tratta di una piattaforma social che funziona attraverso una applicazione per smartphone, e che - secondo quanto promette il management - permetterà di velocizzare e semplificare le operazioni di ritrovamento e restituzione degli oggetti stessi.

In sintesi: se si trova un oggetto su una vettura Share'ngo, si può caricarne la fotografia e compilare alcuni campi (tra cui data e luogo del ritrovamento) con l'applicazione. Chi avesse perso un oggetto potrà cercarlo seguendo la stessa procedura e dell'identificazione si occuperà la piattaforma stessa. A quel punto l'utente che aveva smarrito l'oggetto entrerà in contatto o con Share'ngo o direttamente con l'utente ritrovatore, per la restituzione.

L'utente-ritrovatore verrà premiato da Share'ngo con minuti gratuiti, fatti salvi ovviamente gli articoli del codice civile che regolano questa particolare situazione (come la quantificazione del compenso se dovuto). L'obiettivo è fornire un servizio efficiente per aumentare il tasso di restituzione degli oggetti. Ad esempio, se un utente ritrova un oggetto nell'auto non dovrà più necessariamente recarsi a restituirlo alla centrale operativa del servizio di car sharing. Durante Expo 2015, FindMyLost è stato lanciato in versione beta. Il servizio non collabora soltanto con Share'ngo ma può adattarsi alle esigenze di comuni, aeroporti, parchi divertimenti, catene di hotel, centri commerciali, compagnie di trasporti e università.

«La partnership con Share’ngo rappresenta il nostro ingresso nel mondo della mobilità. Ogni giorno svariati oggetti vengono dimenticati all’interno delle macchine e prima di oggi non esisteva uno strumento efficiente che permettesse di riottenere il proprio bene con due click, inclusa la possibilità di consegna. FindMyLost è stato sviluppato con una finalità e con modalità di utilizzo "social" per facilitare l’interazione nella community di cittadini, istituzioni private e pubbliche», commenta Elena Bellacicca, fondatrice e ceo di FindMyLost.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • Milano, dramma a Rogoredo: ragazza di 28 anni muore travolta da un treno in stazione

  • La notte folle di un uomo: fa sesso con una prostituta, poi ‘spara’, la rapina e si accoltella

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

Torna su
MilanoToday è in caricamento