Monopattini, stop del Tar per un ricorso di una società esclusa

Il servizio non potrà partire prima del 14 gennaio

Un monopattino (Repertorio)

Ancora uno stop sui monopattini elettrici in sharing a Milano. Dopo le vicende legate alle norme del codice della strada, che avevano portato il capoluogo lombardo a bloccare la sperimentazione precedentemente avviata, ora un ricorso di una società esclusa dal bando ha stoppato l'avvio del servizio. La decisione è del Tar, in attesa di sentire le parti (la Lime, esclusa, e il Comune di Milano). L'udienza è prevista per il 14 gennaio.

Le tre aziende scelte, Bit, Wind Mobility e Helbiz, sono quindi "ai box", in attesa di poter partire. A dicembre erano risultate le vincitrici del bando e si erano impegnate, entro sessanta giorni, a mettere in strada al massimo 500-700 monopattini a testa, per un totale massimo di 2.250 mezzi in città. I due mesi di tempo non saranno sforati ma le tre società sarebbero state pronte a partire subito. 

La Lime, l'azienda che si è rivolta al Tar, contesta alcuni dettagli del bando, metre altre aziende escluse hanno chiesto un incontro a Palazzo Marino per rivedere la situazione, che anche dal punto di vista legale è in divenire. Rispetto alla completa "deregulation", l'ex ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli aveva emanato un decreto che imponeva ai monopattini di circolare solo nelle zone pedonali, sulle piste ciclabili e nelle zone 30 (cioè con velocità massima di 30 km/h), ma un recente emendamento votato in Parlamento equipara i monopattini alle biciclette elettriche, consentendo quindi, almeno in teoria, di circolare ovunque circolino le biciclette. E questo allargherebbe il possibile utilizzo del monopattino in città, rendendo vetusto il limite di 2.250 mezzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento