Bike sharing, Milano perde Ofo: entro lunedì spariranno le bici gialle

La decisione del Comune di Milano dopo diverse inottemperanze da parte della compagnia cinese

Il bike sharing milanese perde un operatore, il cinese Ofo, quello delle biciclette gialle. Da lunedì 1 aprile a Milano non ci saranno più, almeno in teoria, le sue bici. Il 22 marzo, infatti, il Comune ha intimato alla compagnia di rimuovere entro 10 giorni tutte le bici di sua proprietà.

E' l'ultimo atto di una "telenovela" iniziata poco dopo l'avvio del servizio. Ofo aveva partecipato al bando per il bike sharing a flusso libero (prendi la bici dove la trovi e la lasci dove preferisci, senza stazioni fisse), e insieme a MoBike (un'altra compagnia cinese) aveva avviato il servizio dopo l'estate del 2017.

Ma dopo pochi mesi il Comune ha cominciato a pretendere i canoni di concessione e altri dati previsti dal bando, a cui Ofo non aveva ancora ottemperato. Il tutto si è intrecciato con il noto fenomeno degli atti vandalici contro le biciclette (di entrambe le compagnie, va detto). Episodi che addirittura hanno smesso di far notizia dato il loro numero e la loro costanza. Ad un certo punto si è calcolato che le bici danneggiate fossero il 10% del totale.

La "guerra" tra il Comune e Ofo

E il Comune ha riscontrato varie volte che le biciclette di Ofo erano attive e circolanti senza, però, alcuni elementi espressamente richiesti nel bando, come il cestino, il freno posteriore, la luce posteriore, il cavalletto o il logo del Comune di Milano applicato alla bici stessa. Non è tutto: Palazzo Marino ha anche avuto modo di lamentarsi con la compagnia per la scelta di far pagare di più agli utenti che lasciano i mezzi in periferia. Una scelta peraltro condivisa con MoBike e dovuta all'enorme numero di atti vandalici in alcuni quartieri di Milano.

Un rapporto, quindi, tormentato, che ha raggiunto il punto di non ritorno nel mese di gennaio del 2019, quando gli uffici di Palazzo Marino hanno richiesto senza successo il pagamento del canone di concessione del 2019. 

La denuncia: nessuno ritira le Ofo

In un anno e mezzo di servizio, le bici Ofo sono state abbandonate, e ritrovate malconce, ovunque e nei posti più impensabili: nell'acqua dei navigli come appese agli alberi. Il 22 marzo il Comune ha intimato la loro rimozione sul territorio del comune di Milano, entro 10 giorni: per lunedì dovranno essere sparite. E non (si spera) in fondo ai navigli.

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Dolore alla cervicale: i rimedi per combatterlo

  • Piante grasse in casa: ecco perchè fano bene alla salute

  • Disattivare le utenze: ecco come fare

I più letti della settimana

  • Sabato di maltempo a Milano: allerta meteo arancione della protezione civile per temporali

  • Milano, "tentato suicidio" a Famagosta: donna sotto la metro, la M2 ferma per un'ora e mezza

  • La Gomorra africana a due passi da Milano: spaccio, armi e sparatorie fra le gang rivali

  • Ragazza totalmente nuda sul balcone urla e chiede aiuto: poco prima era a casa del vicino

  • Milano, nubifragi e grandine: il Seveso esonda due volte, strade e sottopassi allagati in città

  • Morto il musicista milanese 'Marione': fu il chitarrista di Battiato

Torna su
MilanoToday è in caricamento