Trasporto pubblico, Atm continua fino al 2020: prorogato il contratto con il Comune

Salta l'ipotesi di una gara pubblica europea almeno per due anni. Il motivo: proroga possibile se in presenza di corposi investimenti

L’Amministrazione comunale ha deciso oggi la proroga del contratto di servizio di trasporto pubblico e dei servizi complementari ad Atm fino al 31 ottobre 2020. 

Il sindaco Giuseppe Sala lo aveva annunciato e, alla fine, la notizia è arrivata: Atm si è vista prorogare il contratto di gestione di vari servizi, tra cui il trasporto pubblico, fino al 31 ottobre 2020. E' quanto contenuto in una delibera della giunta approvata il 13 aprile. La proroga riguarda il trasporto pubblico locale, i sistemi di pagamento per l’accesso ad Area C, le attività di manutenzione e gestione delle tecnologie e degli impianti del sistema integrato di controllo del traffico e del territorio, la sosta a pagamento, la rimozione e la custodia dei veicoli e il bike sharing a stallo fisso.  

Si procede, dunque, nel segno della continuità. Sala aveva dichiarato che Atm aveva avviato importanti investimenti sul fronte, per esempio, dell'acquisto di bus elettrici, ma anche della manutenzione straordinaria per le infrastrutture (che sono di proprietà del Comune), per oltre 700 milioni di euro. Secondo le norme europee, il contratto di servizio in essere può prorogarsi fino alla metà della sua durata a fronte di investimenti di importante entità. 

Ma c'è anche un motivo più "pratico": le procedure per l'affidamento del servizio di trasporto pubblico locale sono ora in capo all'Agenzia di Bacino che, però, essendo appena nata, potrà perfezionare il nuovo affidamento non prima del 2020.

I sindacati sono sempre stati contrari alla gara, vedendola come fumo negli occhi e pericolo per i posti di lavoro. E contro la gara si sono sempre dichiarati anche il centrodestra, il Movimento 5 Stelle e il consigliere di estrema sinistra Basilio Rizzo, così come anche Franco D'Alfonso, che aveva quasi convinto il gruppo della Lista Sala a votare una mozione di centrodestra contro la gara pubblica.

E così Atm, che nel 2017 ha vinto per la seconda volta consecutiva la gara pubblica europea per gestire la metropolitana della capitale danese Copenhagen, è stata "graziata" nella sua Milano e, almeno fino al 2020, non dovrà mettersi in competizione con altre aziende di trasporto europee per gestire il trasporto pubblico sotto la Madonnina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

  • Coronavirus, a Milano continuano a crescere i contagi. Oltre 9mila morti in tutta la Regione

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • Coronavirus, 99 malati in più a Milano nelle ultime 24 ore. «Serve ultimo sforzo»

Torna su
MilanoToday è in caricamento