Il Comune di Milano diventerà "plastic free"

Approvato all'unanimità un ordine del giorno per convertire gli uffici comunali (e delle partecipate) alla plastica biodegradabile. Campagna di sensibilizzazione per i privati

(Foto Pixabay)

Approvato in Comune a Milano un ordine del giorno per eliminare la plastica usa e getta negli uffici comunali e nelle partecipate come Amsa, Milano Ristorazione, MM, Atm e così via. La proposta è arrivata da Carlo Monguzzi, storico esponente ambientalista milanese e consigliere del Pd, e da Patrizia Bedori del Movimento 5 Stelle. 

Ormai è noto a tutti quanto sia pericolosa la plastica non riciclata. A chiunque è capitato di vedere immagini drammatiche del fondo dei mari pieni di rifiuti e di apprendere di pesci e cetacei morti dopo avere ingerito la plastica a chili. Una mozione del genere serve quindi a sensibilizzare ulteriormente sul tema e a stimolare un più generale cambio di abitudini in merito alle bottiglie di plastica.

Se il documento prevede che negli uffici del Comune e delle partecipate si avvii direttamente l'abbandono della plastica usa e getta, un'altra parte chiede che venga avviata una campagna di sensibilizzazione, sempre da parte di Palazzo Marino, nei confronti dei locali pubblici e dei supermercati per sostituire le confezioni di plastica con altrettante biodegradabili. Il Comune potrebbe arrivare (lo si legge sempre nella mozione) a distribuire un bollino da vetrina "plastic free" per quegli esercizi che avranno accettato di "convertirsi".

L'ordine del giorno è stato approvato all'unanimità. E' un altro tassello per aiutare i milanesi a rinunciare sempre più al consumo inutile di plastica, dopo l'installazione delle case dell'acqua che esistono ormai da cinque anni. E che ormai sono arrivate ad essere ben 18 in tutta la città, dal centro alle periferie.

Case dell'Acqua a Milano: dove sono

Si diceva: diciotto erogatori. La maggior parte in periferia. Nel Municipio 1 l'unica è in largo La Foppa. Nel Municipio 2 si trovano in via Zuretti (Stazione Centrale) e in largo Tel Aviv. Nel Municipio 3, nelle vie Morgagni (Porta Venezia) e Amadeo (Città Studi). Nel Municipio 4, in largo Marinai d'Italia, a Ponte Lambro e in via Barabino (Corvetto). Nel Municipio 5 al Parco delle Cascine di Chiesa Rossa e in via Baroni (Gratosoglio).

Nel Municipio 6, le Case dell'Acqua sono in via Mazzolari e in via Odazio. Nel Municipio 7 in via Cancano (Parco delle Cave) e in via Viterbo (Forze Armate). Nel Municipio 8 si trovano in via Satta (Lessona) e in via Appennini (Gallaratese). Nel Municipio 9 in via Livigno e viale Ca' Granda.

Potrebbe interessarti

  • Come riconoscere l'allergia al nichel?

  • Perchè alcune persone vengono punte dalle zanzare e altre no?

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

  • Come avere labbra carnose ed ottenere un effetto volumizzante

I più letti della settimana

  • Milano, una notte di fuoco in via Palmanova: furioso incendio nel centro commerciale. Foto

  • Sciopero nazionale dei trasporti in arrivo: a Milano a rischio metro, bus, tram, treni e taxi

  • Marco, il ragazzo trovato morto in piscina a Milano: la tragedia dopo un bagno di notte

  • Bimba ha un tumore al cuore: salvata a Milano con il primo intervento con gli ologrammi

  • Follia su un volo Air Italy per Malpensa: uomo impazzisce e aggredisce tutti, aereo costretto a tornare

  • Lavoro, il Comune di Milano assume: aperte 350 posizioni, ecco dove inviare i curriculum

Torna su
MilanoToday è in caricamento