Milano come New York, parchi invasi dagli scoiattoli grigi: una minaccia per l'ambiente

Gli scoiattoli grigi sottraggono risorse agli esemplari europei con il mantello rosso

Uno scoiattolo grigio (foto Wikipedia)

Alberi con le prime foglie gialle, scoiattoli che corrono sui prati inseguiti dai bambini che vogliono vederli da vicino. Non è Central Park ma il Parco Solari di Milano. E il problema sono proprio i roditori. Gli animaletti sono infatti degli esemplari di scoiattolo grigio — nome scientifico Sciurus carolinensis, provenienza America — e stanno mettendo a repentaglio l'esistenza dei loro "cugini" europei col mantello rosso, specie autoctona.

Sono un pericolo per la biodiversità. L'animale, infatti, è stato importato dall'uomo in Gran Bretagna e Irlanda, attualmente ha una densità 10 volte superiore rispetto a quella dello scoiattolo rosso. Risultato? Consuma fonti e le riserve di cibo del "nostro" esemplare. 

Non è una novità, anzi: i primi allarmi risalgono al 2011. E l'Europa ha adottato un piano per la soppressione dello scoiattolo grigio dai boschi e dalle città italiane. Un provvedimento che è sempre stato contestato da etologi e animalisti, che trovano "assurda" la "condanna a morte" dell'animaletto. Nel 2012 in via Palestro comparvero anche degli striscioni che contestavano i "metodi di contenimento" che secondo gli animalisti avverrebbero con topicidi e vere e proprie torture come la rottura della spina dorsale, nulla di vero secondo la Ue che precisò "Nessun metodo horror: gli animali vengono addormentati con anidride carbonica e si procede in seguito alla soppressione tramite sovradosaggio della stessa sostanza".

Davanti a un esemplare di scoiattolo grigio, quindi, oltre a una fotografia sarebbe opportuno chiamare il nucleo di tutela ambientale dei carabinieri per far rispettare la convenzione di Berna e salvare gli scoiattoli rossi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, i casi sono 14: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, i contagi in Lombardia salgono a 14: "Dobbiamo contenere il virus in quell'area"

  • Milano, caso di coronavirus: vademecum sulla prevenzione, la trasmissione e l'esposizione

Torna su
MilanoToday è in caricamento