homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Aiuti per l'affitto della casa dal Comune: i contributi di solidarietà

Tutte le informazioni utili: cos'è, come presentare domanda e i requisiti necessari per ottenere il contributo economico

I contributi di solidarietà sostituiscono il Fondo Sociale e consistono in un sostegno economico a favore di inquilini di alloggi di proprietà del Comune di Milano che si trovano in disagiate condizioni socio – economiche e si concretizzano in: partecipazione alle spese di riscaldamento, tramite agevolazioni operate direttamente in bolletta per inquilini che rientrano nella fascia di protezione prevista dalla legge (ex prima fascia); copertura totale o parziale delle morosità sul canone e delle spese generali a favore degli inquilini in particolari condizioni di disagio.

Cosa indicare nella domanda.
Gli assegnatari, intestatari di regolare contratto di locazione, di alloggi (art.1, comma 3, lettera a, del regolamento Regionale 1/2004), di proprietà del Comune di Milano, siti nel territorio dell’Ente, devono compilare accuratamente la domanda di contributo indicando: il reddito complessivo del nucleo familiare relativo all'anno precedente la presentazione della domanda; i componenti il nucleo familiare con residenza anagrafica nell'alloggio;  la presenza di particolari situazioni (malattie particolarmente invalidanti, comprovate da documentazione medica specialistica, invalidità non inferiore al 66% comprovata da verbale di invalidità, età superiore ai 75 anni, presenza di handicap, tossicodipendenza, stato di detenzione nel nucleo familiare, presenza di minori,  divorzio o separazione comprovati da sentenza, disoccupazione).

Dove presentare la domanda.
L’inquilino deve scaricare e compilare in tutte le sue parti la domanda (che si trova nel sito del Comune di Milano da presentare agli uffici del Settore Zona in cui è situato l’alloggio.

Iter procedurale.
Il Settore Zona istruisce la domanda ed effettua i controlli sulle dichiarazioni. La pratica viene valutata da una Commissione che può accogliere in modo totale o parziale, o respingere la richiesta, oppure sospendere la valutazione richiedendo un supplemento d’istruttoria.
Entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione dell’esito della valutazione, l’inquilino può presentare, per una sola volta, richiesta di riesame allo stesso Settore Zona, fornendo nuovi elementi e documenti di valutazione. Oppure ha facoltà di ricorrere  al TAR nei termini di legge.
Non può essere avanzata nuova domanda di contributo prima di un anno dall’esito definitivo della valutazione di una precedente istanza.
Dal 1° ottobre 2009 la gestione del patrimonio immobiliare del Comune di Milano è affidata al nuovo Gestore Aler. Ciò potrebbe comportare per il futuro cambiamenti nei criteri e nei requisiti di erogazione dei contributi di solidarietà e quindi di valutazione delle istanze.

 

Contrubito affitto casa dal Comune di Milano: il fondo sostegni

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Paura su un volo Singapore Milano: incendio devasta un motore e una parte dell'ala destra

    • Politica

      Il sindaco Sala presenta la sua Giunta: ecco i nomi degli assessori, tra conferme e novità

    • Cronaca

      Alcol a fiumi: giovane trovato in fin di vita in mezzo alla strada, nei pressi di un locale

    • Cronaca

      Scoperta "autofficina" clandestina di auto rubate a Melzo: fermati due banditi | Video

    I più letti della settimana

    • Cosa fare a Milano dal 24 al 26 giugno

    • Incidente tra una moto e un'Enjoy in piazzale Clotilde: grave ragazza di 20 anni, è in coma

    • Sesso al centro benessere: i clienti sul web davano i voti alle ragazze, indagato titolare

    • Incendio a Legnano: brucia il capannone della Ex Crespi

    • Sciopero treni 23 e 24 giugno: orari delle fasce di garanzia Italo, Trenord e Trenitalia

    • Esplosione e incendio in una palazzina in via Edolo: paura per i residenti, edificio evacuato

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento