Matrimonio civile e religioso a Milano: le informazioni

Tutti i documenti da avere e le informazioni utili per celebrare un matrimonio religioso o civile nel Comune di Milano

Per poter celebrare un matrimonio civile, gli sposi devono presentarsi all'Ufficio Matrimoni con i propri documenti d’identità, in originale e in fotocopia.

Può presentare la pratica:
- uno degli sposi, con delega a eseguire le pubblicazioni su carta semplice firmata dallo sposo assente e copia del documento di identità del delegante;
- una terza persona, con delega a eseguire le pubblicazioni su carta semplice firmata da entrambi gli sposi e copie dei documenti di identità dei deleganti.

Conclusa la procedura di pubblicazione di matrimonio, il Comune rilascia il Certificato di avvenuta pubblicazione, documento necessario per fissare la data del matrimonio.

Per presentare la pratica, rivolgersi a:

Ufficio Matrimoni
Via Larga, 12
tel.02.02.02
orario: dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 15.30; dal 1 marzo al 30 giugno, continuato dalle 8.30 alle 15.30.

Per matrimoni da celebrare a Milano il certificato viene conservato dall’Ufficio Matrimoni. Al termine delle pubblicazioni, gli sposi possono prenotare la data del matrimonio.

Per matrimoni in altro Comune, gli sposi dovranno ritirare il certificato di avvenuta pubblicazione e consegnarlo all’Ufficio di Stato Civile del Comune scelto per la celebrazione.

Il Comune di Milano ha due sedi per la celebrazione dei matrimoni: la sede di Via Larga 12 e la Sala del Tiepolo presso Palazzo Dugnani (Via Manin 2). Le celebrazioni si svolgono secondo le seguenti modalità:

Celebrazione matrimoni in via Larga, 12: lunedì e mercoledì (in orario ordinario: 9.30-12.30 e 15.00-15.30) per cittadini residenti e non residenti - TITOLO GRATUITO

Celebrazione matrimoni a Palazzo Dugnani:

  • martedì – giovedì – venerdì (in orario ordinario: 9.30-12.30 e 15.00-15.30) almeno un cittadino residente o iscritto A.I.R.E. Milano: TITOLO GRATUITO. Cittadini non residenti: € 500,00 (Cinquecento/00)
  • martedì – giovedì – venerdì (oltre orario ordinario 16.00-17.00) e SABATO (9.30-13.30) almeno un cittadino residente o iscritto A.I.R.E. Milano: € 96,00 (novantasei/00). Cittadini non residenti: € 596,00 (Cinquecentonovantasei/00)

Alla celebrazione dovranno essere presenti due testimoni con documenti d’identità in corso di validità.

 

Per sposarsi con rito religioso (con effetti civili)

Per poter celebrare un matrimonio religioso (rito cattolico o altro rito riconosciuto dallo Stato Italiano) gli sposi devono presentarsi all'Ufficio Matrimoni con:
- documenti di identità, in originale e in fotocopia
- richiesta di pubblicazioni civili rilasciata dal Ministro di Culto che ha proceduto alle pubblicazioni religiose

Può presentare la pratica:
- uno degli sposi, con delega a eseguire le pubblicazioni su carta semplice firmata dallo sposo assente e copia del documento di identità del delegante;
- una terza persona, con delega a eseguire le pubblicazioni su carta semplice firmata da entrambi gli sposi e copie dei documenti di identità dei deleganti.

Conclusa la procedura di pubblicazione di matrimonio, il Comune rilascia il Certificato di avvenuta pubblicazione, documento da consegnare al Ministro di Culto che celebrerà il matrimonio.

Per presentare la pratica, rivolgersi a:

Ufficio Matrimoni
Via Larga, 12
tel.02.02.02
orario: dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 15.30; dal 1 marzo al 30 giugno, continuato dalle 8.30 alle 15.30.

 

Notizie utili sul matrimonio

Il matrimonio comporta automaticamente il regime patrimoniale di comunione dei beni (solo per gli acquisti effettuati dopo il matrimonio).
I coniugi possono scegliere il regime di separazione dei beni, dichiarandolo all'atto del matrimonio, oppure dopo, davanti a un notaio.
In caso di separazione dei beni ciascun coniuge rimane proprietario esclusivo anche dei beni che ha acquistato dopo il matrimonio.
Se esiste un divorzio precedente, non è necessario presentare alcun documento, ma occorre accertarsi che la situazione anagrafica sia aggiornata, prima di avviare la procedura di pubblicazione.

 

Scheda a cura del Comune di Milano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

  • Milano, sciopero Trenord in arrivo: treni a rischio per 24 ore e nessuna fascia di garanzia

Torna su
MilanoToday è in caricamento