giovedì, 17 aprile 13℃

Come si fa la raccolta differenziata a Milano?

La raccolta differenziata può essere complicata a volte: Ecco una breve guida su come farla, quali bidoni esistono e quali colori contraddistinguono i diversi rifiuti

Redazione 14 gennaio 2010
4
La raccolta differenziata può essere complicata: spesso si fa fatica a ricordare cosa va in un determinato sacco e cosa in un altro. Ecco una breve guida su come farla, anche per evitare le salate multe condominiali che vengono recapitate quando si sbaglia.

Innanzitutto partiamo dal SACCO NERO, dedicato a tutto quello che non va negli altri sacchetti e non può essere differenziato.

SACCO GIALLO


-    Bottiglie di plastica
-    Flaconi di detersivi
-    Saponi da bagno (bagno schiuma, shampoo..)

Importante ricordare che nel sacco o nel bidone giallo non devono essere buttate le vaschette di plastica per alimenti o i vasetti finiti di yogurt, destinati invece al sacco nero.

SACCO GRIGIO (sacchetto biodegradabile di mais)

-    Scarti di cibo (tollerati anche i tovaglioli di cellulosa usati a tavola)

BIDONE BIANCO
(condominiale solitamente)

-    Giornali
-    Riviste
-    Cartoni e cartoncini

BIDONE VERDE
(condominiale solitamente)

-    Vetro
-    Lattine (ma non le latte per alimenti)

Per quanto riguarda invece gli indumenti usati, ma ancora in buone condizioni, possono essere lasciati nelle apposite campane disponibili in città: le associazioni di volontari e di assistenza ai bisognosi si occuperanno poi della raccolta e distribuzione.

Per quanto riguarda invece i rifiuti voluminosi e ingombranti, le soluzioni sono due: le riciclerei oppure la raccolta direttamente sotto casa da parte di Amsa, per prenotarla basta chiamare il numero verde 800332299.

Lista delle riciclerie ed orari di apertura
:

- Ricicleria Olgettina: Via Olgettina, 35
- Ricicleria Zama: Via Zama, 33
- Ricicleria Corelli: Via Corelli, 37/2
- Ricicleria Milizie: P.le delle Milizie, 1/1
- Ricicleria Pedroni: Via Pedroni, 40/1
aperte dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 18.00 con orario continuato

 
- Ricicleria Silla: Via Silla, 251
aperta dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 15.40 con orario continuato

Annuncio promozionale

rifiuti

4 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di giulia

    giulia Il comune di Milano e Amsa hanno ideato un’iniziativa molto carina per incentivare il riciclo. Provate a vedere www.comieco.org/comunicazione/campagne-locali/news/cartavince-milano-2013-la-raccolta-d i-carta-e-cartone-mette-tutti-d-accordo-.aspx

    il 5 luglio del 2013
  • Avatar di Marco Bergaglio

    Marco Bergaglio Questo reazional eè in contrasto con le indicazioni di AMSA su come effettuare la raccolat differenzaita..basta andare sul sito AMSO e veri******re..quindi è diseducativo.

    il 13 novembre del 2011
  • Avatar anonimo di potessi

    potessi Le vaschette di frutta e verdura confezionata non vanno buttate nella plastica (giusto per precisare), tanto che alcuni supermercati come la Coop e l'Esselunga hanno addirittura un centro di raccolta di quelle usate dove puoi portare le tue che hai riportato a casa: se non erro vengono trattate e riutilizzate per altra frutta.
    Per quanto riguarda oli esausti, batterie e vernici...va tutto in ricicleria che è comodissima e praticissima!

    il 2 agosto del 2010
  • Avatar anonimo di Gioia

    Gioia Grazie; ma veramente i vasetti dello yoghurt nella plastica ci vanno benissimo perché sono in polistirolo e dunque riciclabili; per non parlare delle vaschette per alimenti che sono addirittura in polipropilene e dunque del tipo di plastica più puro e pregiato per la rigenerazione.  Inoltre il Comune di Milano ha fatto varie campagne per chiarire che i cartoni del latte, a MILANO (non è possibile ovunque) vanno nella carta.
    E comunque TUTTE le cose su cui tutti si fanno i dubbi più comuni (tappi di bottiglia, olio esausto, domopak ecc..) non sono neanche citati? perché? forse perché chi scrive non ne sa niente, e allora tanto vale non fare l'articolo.. o no?
    A meno che nn trovi risposta la domanda: perché anche quando va a cercare dove si vuole "fare chiarezza" uno si sente ancora più confuso?

    il 2 agosto del 2010