A Milano la vigilia di Natale ha temperature primaverili: ecco perché

Il responsabile di questa giornata particolarmente mite è il vento Foehn

Vigilia in piazza Duomo (da ddansletourbillondelavie/Instagram)

Una vigilia di Natale che sembra un'anticipazione della (ormai già attesa) primavera. È la giornata che i milanesi stanno passando il 24 dicembre, con temperature che raggiungono punte di 19 gradi. Ma come mai, nonostante l'inverno sia ufficialmente iniziato, il clima è tanto mite? Il nome del responsabile di questo apprezzatissimo caldo è Föhn.

Il vento caldo

Il Föhn, anche detto Favonio, è un vento di caduta caldo e secco che proviene dalle montagne e che può presentarsi, in differenti configurazioni bariche, su entrambi i lati della catena alpina e di quella appenninica. 

Come annota il Centro Metereologico Lombardo, nella giornata del 24 dicembre, in Lombardia hanno beneficiato di temperature alte proprio "le zone raggiunte dal favonio". Nelle aree dove il vento non ha soffiato o l'ha fatto debolmente, invece, si sono registrate temperature decisamente più basse.

"È da segnalare che vi saranno differenze di temperatura piuttosto marcate tra le zone che verranno raggiunte dal favonio e quelle invece dove la ventilazione rimarrà assente o debole orientale", precisa il centro di ricerca. Ad essere interessata da picchi di 19 gradi, in particolare, è stata la parte occidentale del capoluogo lombardo.

Il meteo

Le condizioni atmosferiche di questa vigilia sono ottimali. Oltre al soffio caldo del vento Föhn, infatti, si hanno cieli "in prevalenza sereni o poco nuvolosi", come scrive il Centro Metereologico. Le temperature si abbasseranno gradualmente a partire dal pomeriggio, per arrivare a 2/3 gradi nel corso della notte. Il 25 dicembre, Natale, il cielo rimarrà sereno o leggermente nuvoloso, ma le temperature saranno in moderato calo, con massime che raggiungeranno soltanto i 9 gradi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • Esplosione nella fabbrica di cannabis light: fiamme alte 10 metri, feriti padre e due figli

  • "Ritrovo di pregiudicati", la questura chiude tre bar di zona Certosa

Torna su
MilanoToday è in caricamento