Allerta meteo a Milano: "codice giallo" per temporali forti, Seveso e Lambro monitorati

Dalle 12 di lunedì 1 luglio scatta l'allerta meteo a Milano. Ecco le previsioni della regione

L'ultima esondazione del Seveso

Allerta meteo a Milano. Dalle 12 di lunedì 1 luglio è infatti in vigore un avviso di criticità ordinaria emesso dalla protezione civile di regione Lombardia per rischio temporali forti. Il codice di allerta è il giallo, con un livello di pericolo di due su quattro. 

"Previsto in mattinata sulla Lombardia cielo sereno o poco nuvoloso su tutti i settori. Nel pomeriggio annuvolamenti cumuliformi su Alpi e Prealpi, in serata nuvolosità in aumento anche sulla pianura. Dal pomeriggio saranno possibili locali rovesci temporaleschi su Valtellina, Valchiavenna, Valcamonica e settori sud-occidentali della regione. Nel tardo pomeriggio e in serata aumenterà la probabilità di temporali forti, in particolare sui settori alpini, prealpini e sulla pianura occidentale", si legge nel bollettino diffuso dalla regione.

Foto - L'allerta per oggi, Milano è Im-09

allerta meteo oggi-2

"Nella notte tra 01/07 e 02/07, saranno possibili residui temporali, localmente anche di forte intensità, sulle zone alpine, prealpine e pedemontane. Nel pomeriggio del 02/07 - concludono dal Pirellone - riattivazione dei fenomeni temporaleschi nelle stesse aree, che saranno possibili, anche se meno probabili, sulle restanti zone della regione". 

Allerta meteo a Milano, attivo il Coc

Proprio per l'allerta meteo, il comune di Milano ha annunciato l'attivazione del centro operativo comunale dalle ore 12 presso il centro di via Drago, al fine di graduare l’attivazione del piano di emergenza". 

Dalla stessa ora scatterà il monitoraggio dei livelli idrometrici dei fiumi Seveso - a Cesano Maderno e in via Valfurva a Milano - e del Lambro e l'allertamento delle squadre di protezione civile e dei tecnici del servizio idrico di Mm. 

L'ultima esondazione del Seveso

Nelle menti dei milanesi è fresco ancora il ricordo dell'ultima esondazione del Seveso. Il 22 giugno scorso, infatti, a causa delle forti piogge che si erano abbattute sulla città e sui bacini a Nord, il fiume era uscito per due volte dagli argini, come sempre in zona Niguarda

Allagamenti e disagi dovuti a quello che era stato un vero e proprio nubifragio si erano verificati anche in altre zone della città. Tra i quartieri più colpiti Quarto Oggiaro, dove le strade si erano trasformate in veri e propri fiumi e case e negozi a piano terra erano stati invasi dall'acqua.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento