Caldo e tanta pioggia nell’autunno di Milano

Secondo le rilevazioni della Fondazione OMD, la temperatura media dell’autunno meteorologico è stata di 16°C; 472.8 i mm di pioggia caduti. Quello del 2019 è stato l’ottobre più piovoso dell’ultimo decennio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Milano, 5 dicembre 2019 - Con una temperatura media di 16°C, superiore di 1.7°C al CLINO, la media del trentennio di riferimento*, a Milano l’autunno meteorologico – stagione compresa tra il 1° settembre e il 30 novembre 2019 – è stato più caldo della norma. Le rilevazioni della Fondazione OMD – Osservatorio Meteorologico Milano Duomo, in particolare della centralina di Milano Centro (presso la sede centrale dell'Università degli Studi di Milano), confermano quindi il trend del 2019, che ha visto tutte le stagioni chiudersi con un valore medio superiore a quello di riferimento. È stata anche una stagione molto piovosa, che ha fatto registrare 472.8 mm di pioggia contro i 290.2 mm tipici del periodo: ottobre 2019, in particolare, con un accumulo di 180.7 mm è stato il più piovoso dell’ultimo decennio. Tutti e tre i mesi, ad eccezioni di brevi fasi fresche, sono stati più caldi della norma. La temperatura media di settembre è stata di 21.3°C, contro i 20°C del CLINO, e quella di novembre di 10°C, superiore di 1.6°C a quella di riferimento; spicca in particolare ottobre, i cui 16.7°C di media sono ben 2.3°C sopra il CLINO. La temperatura massima più alta della stagione è stata rilevata il 1° settembre (31.7°C), ma sono da segnalare anche il valore del 1° ottobre (26.3°C, in una giornata dai connotati tipicamente estivi) e quello del 25 novembre. I suoi 19.2°C sono infatti la temperatura più elevata mai registrata a Milano nella terza decade di novembre, a pari merito con il 27 novembre 1986; la giornata si è distinta anche per la temperatura media di 14°C, oltre 7°C al di sopra di quella tipica del periodo. La minima assoluta, preludio dell’inverno meteorologico alle porte, è stata registrata il 30 novembre: 3.6°C. Per quanto riguarda le precipitazioni, l’andamento è stato molto differente tra un mese e l’altro. Settembre e ottobre hanno fatto registrare i loro accumuli (rispettivamente 120.8 e 180.7 mm) in pochi e singoli episodi: gli 80 mm di pioggia caduti il 21 ottobre, in particolare, hanno causato non pochi disagi alla città. A novembre sono state invece ben 16 le giornate di pioggia (intese come giornate che hanno avuto un accumulo di almeno 1 mm) e 171.3 i mm di pioggia totali. Non sono inoltre mancati fenomeni temporaleschi, anche nel mese di novembre. Per quanto riguarda questi primi giorni di inverno meteorologico, continuerà, almeno fino agli inizi della prossima settimana, la fase di tempo stabile che sta interessando Milano. Sarà tuttavia possibile qualche maggiore addensamento nuvoloso nella giornata di domenica. Anche le temperature si manterranno in prevalenza stazionarie, con minime leggermente superiori agli 0 °C e massime prossime ai 10 °C. *L'Organizzazione Meteorologica Mondiale usa come parametro di riferimento la media del trentennio 1981-2010 definita Climatological Normal (CLINO). Fondazione OMD - Osservatorio Meteorologico Milano Duomo Costituita nel 2015, la Fondazione promuove e sviluppa programmi di studio e ricerca nel campo della meteorologia e della climatologia applicate, con particolare riferimento all’ambiente urbano e a tutte le attività che in esso si svolgono: dalla pianificazione urbana alla salute pubblica, dall’energia al settore delle costruzioni, dalla progettazione alla logistica e tutto ciò che riguarda la sostenibilità di attività e sistemi antropici. Svolge inoltre attività didattiche, di sensibilizzazione e divulgazione delle tematiche e dei risultati delle ricerche supportate, con l’obiettivo di valorizzare e rendere disponibile tale patrimonio, a partire da quello della propria biblioteca, che consta di oltre 3.000 titoli tra libri, riviste e pubblicazioni. Possiede inoltre la Climate Network® una rete nazionale di 50 stazioni meteorologiche urbane di qualità certificata. Dati, rilevazioni e osservazioni ricavati grazie alla rete vengono utilizzati per realizzare e promuovere studi di climatologia e meteorologia in collaborazione con organismi istituzionali e realtà accademiche di rilevanza nazionale ed internazionale.

I più letti
Torna su
MilanoToday è in caricamento