L'8 marzo di Milano: ricordate sei donne coraggiose nel Giardino dei Giusti

La cerimonia nella mattinata di martedì con il sindaco Giuliano Pisapia

Giuliano Pisapia e Vian Dakhil al Giardino dei Giusti (foto Comune di Milano)

Sei donne sono state omaggiate di un nuovo albero per ciascuna al Giardino dei Giusti al Monte Stella (QT8), con la cerimonia nella mattinata dell'8 marzo 2016. Le donne sono Halima Bashir (medico del Darfur), Vian Dakhil (deputata irachena), Sonita Alizadeh (rapper afghana sfuggita a un matrimonio combinato), Flavia Agnes (avvocatessa indiana), Azucena Villaflor (Madri di Plaza de Mayo) e Felicia Impastato (madre di Peppino Impastato).

«Oggi abbiamo dedicato i nuovi alberi del Giardino dei Giusti a sei donne coraggiose di tutto il mondo, accomunate da una grande forza interiore e dalla fermezza e determinazione nel difendere un ideale superiore di dignità e umanità», ha dichiarato il sindaco di Milano Giuliano Pisapia alla cerimonia: «Milioni di donne nel mondo sono ancora oggi vittime di violenze fisiche e psicologiche, devono sottostare a costrizioni e condizionamenti che le privano della libertà e della possibilità di affermare la propria individualità».

«Le donne che ricordiamo oggi - ha continuato Pisapia - hanno agito in prima persona, talvolta a costo della vita, per denunciare e contrastare crimini e soprusi. L’esempio dei Giusti ci restituisce fiducia nell’umanità, nella sua capacità di scegliere il bene e di realizzarlo. Queste donne ci mostrano come sia possibile colmare la distanza tra le belle parole e i fatti, tra le buone intenzioni e le scelte concrete, tra la teoria e la pratica».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La scelta dell’8 marzo non è casuale. Si riaffermano e promuovono - ha concluso il sindaco - il rispetto e la difesa delle donne da ogni forma di violenza, perché si arrivi ad una reale parità e uguaglianza tra i generi in tutto il mondo. I segni sono importanti e oggi questo  è il nostro ramoscello di mimosa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento