Agenzia Farmaco, Milano perde l'ultima speranza: definitiva l'assegnazione ad Amsterdam

Il voto del Parlamento Europeo sancisce il passaggio definitivo da Londra alla città olandese

Repertorio

Il Parlamento Europeo ha definitivamente assegnato ad Amsterdam la nuova sede dell'Ema, Agenzia Europea dei Medicinali, per la quale era in corsa anche Milano. L'Ema si sposterà da Londra nel 2019 per via della Brexit, l'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea. L'assegnazione ad Amsterdam era avvenuta attraverso un discusso sorteggio al ballottaggio con Milano e la cosa aveva scatenato l'ira italiana - e degli eurodeputati italiani - senza però riuscire a sovvertire il risultato.

L'amministrazione comunale di Milano aveva avanzato ricorso alla Corte di Giustizia Europea contando sul fatto che la sede olandese è tuttora in costruzione e in ritardo rispetto alla tabella di marcia. Vivaldi Buildings, quella che sarà la sede definitiva, scontava infatti un ritardo nell'inizio dei lavori e il governo olandese aveva dovuto cambiare la sede provvisoria per cercare di garantire la necessaria continuità dell'operatività dell'agenzia.

Tutt'altra storia per Milano, che aveva offerto il Pirellone, già pronto per ospitare i 900 dipendenti di Ema e abbastanza prestigioso e ben servito dai mezzi, nonché ottimamente collegato con i tre aeroporti dell'area milanese e lombarda. Nel mese di marzo del 2018 il Parlamento Europeo aveva dato un primo via libera ma condizionato, e in quella occasione i parlamentari europei del Movimento 5 Stelle e di L'Altra Europa con Tsipras avevano votato a favore del trasferimento ad Amsterdam (contrariamente agli altri italiani di tutti i gruppi) spiegando che fosse l'unico modo per "dilazionare" la decisione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Decisione che, però, è ora arrivata e non si discosta da quanto già stabilito dalla Commissione e dal Consiglio dell'Ue. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: continuano a salire i contagi +382

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

  • Bollettino e aggiornamento contagi Lombardia: risalgono morti e i contagi, +216 nuovi positivi

  • Coronavirus, "in Lombardia magheggi sui numeri per riaprire". Il Pirellone: "Non è vero". E querela

  • Riapertura Lombardia 3 giugno 2020, gli scienziati scettici: "Troppo rischioso"

Torna su
MilanoToday è in caricamento