Arresto Zambetti, Pisapia: "Un fatto gravissimo"

"Per un'ordinanza di custodia cautelare sono necessari gravi indizi di colpevolezza. Il che vuol dire che le indagini sono già avanti"

"E' un fatto non grave ma gravissimo. Sono contestati reati che non possono non avere una punizione", così il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, ha commentato, a margine dell'International Participants Meeting di Expo Milano, l'arresto dell'assessore regionale lombardo alla casa, Domenico Zambetti, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. Il sindaco ha detto di aver appreso la notizia stamattina e se da una parte ha ricordato che "chiaramente dovranno essere verificate tutte le accuse", dall'altra ha sottolineato che "per un'ordinanza di custodia cautelare sono necessari gravi indizi di colpevolezza. Il che vuol dire che le indagini sono già avanti. Certo è - ha ribadito - che non si può più andare avanti così".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • "Sono stata incastrata", la comandante della Locale pizzicata con la coca denuncia i carabinieri

  • Grave incidente in autostrada A4, auto ribaltata: giovane 27enne rianimato sul posto

  • Incidente davanti al treno deragliato: Madeline è morta a 21 anni uccisa dal pirata fatto di coca

  • Distratti dal treno deragliato, incidente sull'A1: morta ragazza di 21 anni, feriti gravi tre amici

  • Milano Lancetti, uomo travolto da un treno in stazione: gravissimo

Torna su
MilanoToday è in caricamento