L'autista di Bossi confessa: "Non sapevo fosse reato"

Alessandro Marmello risponde alla domanda: "Perchè non ha denunciato prima i "magheggi" del Trota?". "Non sapeva che fosse reato"

Alessandro Marmello nel video di Oggi

"Non ero andato prima in procura perchè non sapevo se fosse reato". Alessandro Marmello, l'ex autista del consigliere regionale Renzo Bossi (dimessosi), svela all'Arena di Raiuno il perchè di qualcosa che molti si chiedevano: perchè non era andato a denunciare i ritiri "sospetti" del Trota prima che scoppiasse il caso dei rimborsi della Lega?

Marmello, che la settimana scorsa in un'intervista corredata da un video, ha denunciato al settimanale Oggi i passaggi di denaro al 'Trota' per le sue spese personali, lunedì scorso è stato sentito come testimone dai pm milanesi che indagano sui fondi del Carroccio.

Durante la trasmissione, rispondendo a una domanda, ha affermato di aver parlato della faccenda "con l' amministratore, l'amministrazione, perché era con lui che dovevo parlare" e non con Renzo Bossi: "non era il mio datore di lavoro. Ho un contratto con la Lega Nord e non con lui".

Marmello, oltre ad aver precisato "non mi ha mai licenziato nessuno", ha affermato di non definirsi "un pentito" e di non essere in possesso di altro materiale per comprovare i presunti versamenti di denaro del partito a Renzo Bossi per le sue esigenze quotidiane.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Il Comune ristruttura quasi 300 case popolari: spesi dai 10 ai 40 mila euro per ogni alloggio

    • Cronaca

      Donna trovata morta in casa con la figlia in stato d'incoscienza: ipotesi omicidio-suicidio

    • Cronaca

      Radicali, 'Legalizziamo Days', ultima battaglia per Pannella: "In piazza per la cannabis libera"

    • Cronaca

      Lascia il fuoristrada Hummer parcheggiato male: tre tram bloccati e circolazione in tilt

    I più letti della settimana

    • Ormai è deciso: cittadinanza onoraria di Milano al Dalai Lama

    • Durissima polemica sulle commissioni in Municipio 7

    • "Chi vorresti per gli Ambrogini"? L'assessore lo chiede sul web

    • Violenza sulle donne: alla "Fermati Otello Cup" anche le consigliere comunali

    • Consiglio comunale, niente seggio ai Radicali: la decisione del Tar

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento