L'autista di Bossi confessa: "Non sapevo fosse reato"

Alessandro Marmello risponde alla domanda: "Perchè non ha denunciato prima i "magheggi" del Trota?". "Non sapeva che fosse reato"

Alessandro Marmello nel video di Oggi

"Non ero andato prima in procura perchè non sapevo se fosse reato". Alessandro Marmello, l'ex autista del consigliere regionale Renzo Bossi (dimessosi), svela all'Arena di Raiuno il perchè di qualcosa che molti si chiedevano: perchè non era andato a denunciare i ritiri "sospetti" del Trota prima che scoppiasse il caso dei rimborsi della Lega?

Marmello, che la settimana scorsa in un'intervista corredata da un video, ha denunciato al settimanale Oggi i passaggi di denaro al 'Trota' per le sue spese personali, lunedì scorso è stato sentito come testimone dai pm milanesi che indagano sui fondi del Carroccio.

Durante la trasmissione, rispondendo a una domanda, ha affermato di aver parlato della faccenda "con l' amministratore, l'amministrazione, perché era con lui che dovevo parlare" e non con Renzo Bossi: "non era il mio datore di lavoro. Ho un contratto con la Lega Nord e non con lui".

Marmello, oltre ad aver precisato "non mi ha mai licenziato nessuno", ha affermato di non definirsi "un pentito" e di non essere in possesso di altro materiale per comprovare i presunti versamenti di denaro del partito a Renzo Bossi per le sue esigenze quotidiane.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Milano, scoperto un negozio di vestiti rubati: blitz della locale in zona corso Buenos Aires

    • Cronaca

      Metropolitana lilla (M5) sospesa tra Lotto e San Siro "per verifiche": tutte le info di Atm

    • Video

      Rapina nel campo rom, rubati 25mila euro: carabinieri a caccia dei ladri a Chiesa Rossa

    • Cronaca

      Foto e selfie "porno" con i cadaveri di Real Bodies: tre ragazzine rischiano una denuncia

    I più letti della settimana

    • Sky da Roma a Milano, Sala: "Anche la Rai venga a Milano"

    • Presidio di Forza Nuova: in cinquecento alla contromanifestazione antifascista

    • Classifica sindaci 2017: il primo cittadino di Milano Giuseppe Sala è al 30esimo posto

    • Anche in Lombardia si pagherà solo il ticket per la fecondazione eterologa

    • Regione, Maroni: "Pronto a ricandidarmi nel 2018 per il secondo mandato"

    • Sala apre alla possibilità di intitolare una strada o una piazza di Milano a Craxi: polemica

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento