Il Comune non recede: "Avanti con il bando per i luoghi di culto"

Majorino: "Per combattere la follia fondamentalista, ci vogliono luoghi dove pregare trasparenti"

Preghiera in moschea

Il Comune di Milano non ha alcuna intenzione di recedere sul bando per i luoghi di culto a Milano. 

Nel giorno della tragica sparatoria di Parigi, l'assessore al Welfare Pierfrancesco Majorino annuncia "che si andrà avanti". 

"Ci chiedono di revocare il bando per i luoghi di culto - spiega in una nota su Fb -. Oggi, ironia della sorte in un giorno tanto triste per tutti, ce lo chiedono sia l'ex vice sindaco Riccardo De Corato che il portavoce del Caim (Coordinamento associazioni islamiche). Sono convinto di due cose a cui non voglio rinunciare. Va garantito il diritto di culto, senza discriminazioni; per combattere la follia fondamentalista (se posso usare queste parole) sono più efficaci i luoghi trasparenti e in regola piuttosto che i garage e gli scantinati".

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • Milano, polizia locale in lutto: morta Stefania, vigilessa di 40 anni della centrale operativa

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

  • Incidente sulla Tangenziale Est: coinvolto pure un bimbo di 4 anni, c'è l'elisoccorso. Video

  • Forti temporali in arrivo a Milano: la protezione civile emana l'allerta meteo codice giallo

  • Incendio in ditta di vernici e solventi: quattro feriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento