Calise: "Ho registrato le trattative". E scatena il putiferio

Mezz'ora di bagarre in consiglio ieri sera dopo che Mattia Calise (5stelle) ha offerto all'aula la registrazione delle trattative tra maggioranza e opposizione sul bando Sea

In primo piano, Mattia Calise (5stelle) (foto Melley)

Mattia Calise, dopo due ore di interruzione dei lavori di Palazzo Marino per consentire trattative tra maggioranza e opposizione (poi non andate a buon fine), verso le nove di ieri sera, in polemica con la prassi di riunirsi fuori dall'aula consiliare per procedere con le trattative, ha annunciato a sorpresa che, se l’aula lo avesse desiderato, avrebbe potuto mettere a disposizione la registrazione delle riunioni.

E' putiferio da parte del Pdl: Pietro Tatarella minaccia la denuncia, Luigi Pagliuca chiede che il presidente Rizzo prenda una netta posizione contro l'iniziativa di Calise ("E' intercettazione ambientale"). L'esponente del Movimento 5 stelle ha allora spiegato che si trattava di una registrazione per suoi appunti personali e ha precisato che non aveva intenzione di pubblicare nulla su internet.

Conciliante Manfredi Palmeri (Fli): "Credo che la buona fede di Calise sia fuori discussione ma è stato violato il galateo tra consiglieri e occorrerebbe chiedere l’autorizzazione ai presenti durante le riunioni informali, che comunque sono pubbliche se fatte da più di tre persone".

L'incidente si è chiuso con l'invito a Calise, da parte di Rizzo a nome di tutti i consiglieri, di distruggere la registrazione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Avatar anonimo di Terry
    Terry

    Ricordati Mattia che sono NOSTRI dpendenti e che NOI siamo i loro datori di lavoro, e che quindi devono rendere conto del loro operato esattamente come se fossero a uno sportello dell'URP!!! Vogliamo sapere e vogliamo denunciare. Vogliamo fare in modo che tutti sappiano!!!!

  • Palmeri dixit:"bisognerebbe chiedere l'autorizzazione durante le riunione informali che comunque sono pubbliche se fatte da più di tre persone" Se sono pubbliche,non capisco dove sia il problema a diffonderne eventualmente il contenuto.Solita prassi dei nostri politici,per loro la teoria è una cosa la pratica è un altra.

  • Avatar anonimo di Marco Fermanti
    Marco Fermanti

    Pubblicale su ogni dove !!!! Devono capire che sono "NOSTRI DIPENDENTI" e NOI vogliamo la massima trasparenza in qualsiasi atto pubblico !

  • Avatar anonimo di Corrado
    Corrado

    Mattia potrebbe non mettere le registrazioni on line ma raccontare a voce ciò che ha sentito. Se qualcuno dovesse smentire, lui ha le registrazioni (per suo uso personale, piu che legittime), dunque nessuno gli farebbe causa per calunnia, perchè in causa lui porterebbe le registrazioni. E ovviamente vincerebbe. Forza mattia, non ti fare intimidire!

  • Avatar anonimo di zappa301
    zappa301

    Mettile su internet!!!

  • Avatar anonimo di Cercoquelloonesto
    Cercoquelloonesto

    La menzogna è il vostro pane ma la verità è la nostra arma!!! Politici siete FINITI!!! M5*

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Alba di sangue a Milano, rissa fuori dalla discoteca: ragazzo accoltellato alla schiena

  • Cronaca

    "Negro di m...", ragazzino di 13 anni insultato durante un torneo di basket a Milano

  • Rogoredo Corvetto

    Blitz della Polfer in stazione a Rogoredo: scalo passato al setaccio, due denunce

  • Attualità

    Il maltempo mette in ginocchio le api, Coldiretti: "In Lombardia crolla la produzione di miele"

I più letti della settimana

  • Milano, aggredisce i poliziotti con un coltello: "Vi sgozzo, paese di me...", 23enne arrestato

  • Incidente in A8, Suv tampona camion e si ribalta: morti due ragazzi, altri due feriti. Foto

  • Alba di sangue a Milano, ragazzo accoltellato al culmine di una rissa fuori dalla discoteca

  • Volo Alitalia Milano-New York riatterra dopo pochi minuti a Malpensa

  • Sciopero generale dei mezzi: a Milano venerdì rischio stop a metro, tram, autobus Atm e treni

  • Milano, ragazza di 18 anni violentata al parco: l'ultimo bicchiere di whisky, poi lo stupro

Torna su
MilanoToday è in caricamento