Il primo 25 Aprile "ufficiale" al Cimitero di Guerra del Commonwealth

L'appuntamento alle 11 al Parco di Trenno: per la prima volta incluso tra le celebrazioni ufficiali della Liberazione, per iniziativa del Municipio 7 e dell'assessore Lipparini

Lorenzo Lipparini e Marco Bestetti (foto MM/MilanoToday)

Per chi ogni anno si dà appuntamento al Cimitero di Guerra del Commonwealth - al Parco di Trenno - era un momento speciale. Per la prima volta, infatti, la celebrazione della Liberazione nel luogo in cui sono sepolti oltre 300 soldati dei nove Paesi del Commonwealth caduti in Italia durante la guerra contro il nazismo e il fascismo è stata inserita nel calendario istituzionale ufficiale, con una iniziativa del Municipio 7 (quello del Parco di Trenno) e d'accordo con Lorenzo Lipparini, assessore radicale del Comune di Milano alla partecipazione e trasparenza. Proprio i Radicali sono, solitamente, assidui "frequentatori" del Cimitero di Guerra del Commonwealth ad ogni 25 Aprile, la maggior parte delle volte in solitudine.

Per l'occasione è intervenuta anche la Fanfara dei carabinieri, durante la deposizione della corona d'alloro davanti al Monumento ai caduti interno al cimitero. "La Liberazione dal nazifascismo è stata combattuta anche da questi ragazzi", ha affermato Marco Bestetti, presidente del Municipio: "Giovani soldati che sono venuti da lontano a combattere e morire per la nostra libertà: un valore che noi oggi diamo per scontato ma che è stato conquistato anche con il sangue di questi ragazzi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Credo che la data più giusta per visitare questo luogo con una delegazione istituzionale sia proprio il 25 Aprile", ha spiegato Lorenzo Lipparini riferendosi al fatto che il Comune di Milano inserisce invece il Cimitero di Guerra del Commonwealth tra gli appuntamenti del 2 novembre: "E' un luogo forte dal punto di vista simbolico e che andrebbe conosciuto e frequentato di più. Dietro alle lapidi ci sono tante storie di persone che hanno creduto negli ideali di libertà e di democrazia, noi oggi gli rendiamo omaggio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Ogni quanto bisogna pesarsi?

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: 29 morti e 84 nuovi casi ma pochi tamponi

  • Bonus bici valido a Milano, l'elenco dei Comuni: ecco come richiederlo

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: tamponi quasi 'spariti', dati ininfluenti

  • All'Antico Vinaio a Milano, il 15 giugno apre il mitico locale delle schiacciate fiorentine

Torna su
MilanoToday è in caricamento