Maroni e il convegno sui gay "malati": "Figuriamoci se mi faccio condizionare da quattro pirla"

Il governatore rivendica la scelta del patrocinio: "Verrà fatto un altro forum simile"

Anche Mario Adinolfi al convegno (foto Cappellini)

Roberto Maroni, governatore della Lombardia, non è in nessun modo "pentito" di aver dato il patrocinio al convegno che tante polemiche ha suscitato, tacciato di "omofobia" da molti, sabato pomeriggio.

E la Lega Nord milanese riporta alcune delle sue dichiarazioni durante l'appuntamento. "Qualcuno ha cercato di impedire questo convegno con insulti e minacce nei miei confronti in primo luogo ma da ministro dell'Interno mai fatto condizionare, figuratevi se mi facevo condizionare da quattro pirla", ha detto.

"Sono molto contento che si sia svolto questo che e' piu' di un convegno, e' un punto di partenza", ha anche detto il governatore. "Qualcuno se l'e' fatta sotto per una telefonata arrivata da Roma, io sono andato avanti", ha detto e ha poi annunciato di voler "rilanciare" sulla questione con l'intenzione di organizzare un altro forum simile durante l'esposizione universale. "Qui oggi ho capito che vogliamo nutrire i nostri valori", ha affermato e "nutrire i valori e' il tema di Expo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso incidente in tangenziale Est: donna infilzata dal guard-rail, gravissima

  • Dramma a Sanremo, turista milanese in vacanza muore annegata mentre fa il bagno

  • Milano, violenta rissa da Far West: due feriti gravi e un vigile colpito al braccio

  • Temporali di "forte intensità" in arrivo a Milano: scatta l'allerta meteo di codice giallo

  • Soffocata da boccone al pranzo di Ferragosto: milanese in vacanza muore dopo tre giorni

  • Milano, appuntamento all'alba per la "resa dei conti": rissa tra ragazzine in centro, due ferite

Torna su
MilanoToday è in caricamento