Coronavirus, sui fondi per la casa l'assessore bolognini risponde al Pd: "Da regione Lombardia misure concrete, Pd capace solo di infangare"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Di fronte all'attacco della Consigliera Rozza alle parole di Matteo Salvini di questa mattina, in cui lodava Regione Lombardia per i fondi stanziati a favore degli inquilini delle case popolari e per l'emergenza affitti, l'Assessore Regionale alle Politiche sociali, abitative e disabilità Stefano Bolognini ha replicato che “anziché prendere atto dei più di 60 milioni destinati alle case popolari da parte di Regione Lombardia, il PD attacca e infanga. Certi loro esponenti non riescono a trattenersi nemmeno davanti ai fatti, concreti, che la Regione sta dimostrando di saper fare”. L'Assessore Bolognini prosegue affermando che "abbiamo dimostrato di volere aiutare concretamente le famiglie in difficoltà, ma, in risposta ci è arrivata la solita paternale da chi, proprio ieri, durante la discussione in Commissione Bilancio sul decreto ‘Cura Italia’, ha pensato bene di bocciare un emendamento della Lega che prevedeva di stanziare 50 milioni in più per gli affitti e per gli inquilini morosi incolpevoli. Ecco, non accettiamo lezioni di superiorità, né rimproveri da chi continua ad ignorare i bisogni e le necessità delle famiglie italiane”. “Il centrosinistra – conclude l’Assessore – si è dimostrato, ancora una volta, completamente fuori dalla realtà, ma questo non stupisce più di tanto. Forse qualche loro esponente è rimasto chiuso in un ristorante cinese per sostenere che ‘l’unico virus è quello del razzismo’”.

Torna su
MilanoToday è in caricamento