Craxi, Pesaro (guidata da sindaco Pd) gli dedicherà una strada. Comazzi: "Figuraccia milanese"

Di recente lo "stallo" a Palazzo Marino sulla questione della via a Craxi

Bettino Craxi si vedrà intitolata una strada a Pesaro, e la notizia è stata raccolta dal consigliere di Forza Italia a Milano Gianluca Comazzi, già promotore della recente iniziativa in aula consiliare a Palazzo Marino per fare la stessa cosa nella città in cui il leader socialista nacque e mosse la sua attività politica.

L'annuncio della via a Pesaro (una strada di 400 metri, per la cronaca, ancora in costruzione) è stato dato direttamente dal sindaco della città, Matteo Ricci, su Facebook. L'appuntamento, sempre per la cronaca, è in primavera. «E' stato protagonista della politica italiana per tutti gli anni '80. Ognuno rimane del suo giudizio sugli errori commessi e nessuno vuole rimuovere le vicende giudiziarie di Tangentopoli, ma è giunta l’ora di guardare le cose da un punto di vista storico». Così il sindaco pesarese, classe 1974 e fin da giovanissimo militante del Pds, poi Ds e Pd.

«E' un esempio di lungimiranza - commenta Comazzi - che mette ancora più in imbarazzo gli esponenti del Pd milanese: incapaci di prendere una decisione, sono stati rampognati anche dal sindaco Sala. Non paghi, hanno persino questionato sulla scelta di alcuni giovani dem, che hanno dovuto annullare un convegno sul leader socialista». Per l'esponente forzista, quindi, la maggioranza di centrosinistra milanese ha mancato di "coraggio" scegliendo di non decidere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come era andata a Milano

La "mozione Comazzi" per intitolare una strada a Craxi era stata di fatto ritirata dopo che in consiglio comunale non era stato raggiunto un accordo in tal senso: il Partito Democratico milanese in aula aveva deciso di demandare direttamente al sindaco Beppe Sala la scelta (in "ballo" la possibilità anche di una targa da affiggere all'edificio di via Foppa in cui Craxi visse a lungo). E il sindaco non l'aveva presa bene: aveva sbottato lamentando che la questione non si poteva ridurre a quale iniziativa prendere, dando a lui la patata bollente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, si tuffa nel Naviglio asciutto per scappare dalla polizia e si rompe una gamba

  • Autostrada A4 bloccata tra Milano e Bergamo, controlli per il coronavirus: la coda è infernale

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • "Contagi nascosti e lavoratori senza mascherine": denunciata la Fondazione Don Gnocchi. La replica: "Falsità"

  • "Ci avete salvato dal mare e Milano ci ha accolto": la comunità etiope dona cibo per l'emergenza

  • Milano, volanti all'inseguimento di uno scooter: finisce con un incidente e un arresto

Torna su
MilanoToday è in caricamento