Decreto Sicurezza, Fontana: "I sindaci fanno politica"

Il presidente della Lombardia è favorevole alla Legge Salvini

Attilio Fontana

"Sono dalla parte del Ministro Salvini su un provvedimento accettabile, comprensibile e anzi auspicabile". Queste le parole del presidente della Lombardia Attilio Fontana ai microfoni di Giornale Radio Rai (Radio1), dopo le proteste di alcuni sindaci, tra cui il primo cittadino di Palermo Leoluca Orlando, che ha deciso non applicare il Decreto sicurezza voluto dal viceministro, attraverso un'azione di disobbedienza civile.

"Non dimentichiamo che il provvedimento è stato anche sottoscritto dal Presidente della Repubblica, con il che si accusa anche il Presidente della Repubblica di essere colluso con eventuali nefandezze fatte dal ministro che lo ha proposto", ha continuato Fontana. Sulla Legge Salvini mercoledì si era espresso anche l'assessore alle Politiche Sociali, Piefrancesco Majorino, dicendo di condividere in toto le critiche di Orlando.

"Purtroppo - ha concluso Fontana - ho assistito anche a un'Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani, ndr) che, negli ultimi anni, ha fatto più spesso politica con i governi avversari e mai con quelli della propria parte. Secondo me è soprattutto una speculazione politica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in viale Fulvio Testi: uomo travolto e ucciso dal tram della linea 31

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

Torna su
MilanoToday è in caricamento