Serrata Dolce e Gabbana, Pisapia: "Hanno esagerato"

Il sindaco a "Repubblica": "Non li ho visti chiudere i negozi per le guerre o le stragi"

La serrata (Twitter @gramilano)

Per qualche giorno il sindaco Giuliano Pisapia ha deciso di tenere un profilo il più basso possibile sul caso Dolce e Gabbana. Mentre gli assessori Carmela Rozza e Cristina Tajani chiarivano la linea della giunta ("improvvida" dichiarazione di Franco D'Alfonso, titolare della delega al commercio, sugli spazi agli evasori, ma poi ha ritrattato e quindi il caso è chiuso), Pisapia sperava che tutto finisse. Poi la serrata d'indignazione: chiusi i negozi D&G di Milano per tre giorni, con tanto di cartello in italiano e in inglese per spiegare la rabbia degli stilisti contro il comune di Milano.

E a quel punto Pisapia ha deciso di parlare. L'ha fatto con una intervista pubblicata domenica mattina su "Repubblica" (quindi rilasciata sabato, al secondo giorno di serrata D&G). E non è stato affatto tenero con il duo. "Se la prendono con la guardia di finanza - ha detto - l'agenzia delle entrate, i pubblici ministeri e l a stampa. Da ultimo con la città. Non è che stanno esagerando?".

Secondo il sindaco, si tratta quindi di una "reazione inaccettabile, sopra le righe, per una frase infelice di un assessore, immediatamente chiarita". E ancora: "Ho voluto evitare che una battuta improvvida trascinasse Milano in una polemica assurda. Io ho chiarito subito che la presunzione di non colpevolezza è un principio fondante di uno stato di diritti: mi ci sono battuto tutta la vita". Pisapia è infatti avvocato, tra i più noti garantisti in Italia.

"Dicono che il comune di Milano fa schifo", conclude Pisapia, "ma non ho visto chiudere i loro negozi per le cose che fanno davvero schifo: le guerre, le ingiustizie, le stragi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • Milano, lite in strada tra due donne per 50 euro: uomo le separa ma viene accoltellato

Torna su
MilanoToday è in caricamento