Ballottaggio, Mardegan: "Nessuna indicazione, presto fonderemo NoixItalia"

Il candidato sindaco voterà scheda bianca: "Siamo a difesa della famiglia, nessuno dei due candidati rimasti ha preso impegni sul nostro programma"

Nicolò Mardegan

Nessuna indicazione di voto, per il ballottaggio, da parte di Nicolò Mardegan, candidato sindaco per NoixMilano al primo turno del 5 giugno 2016. "Io voterò scheda bianca, perché è responsabilità civile recarsi al seggio, ma anche dovere civico rispettare le idee che con coerenza si sono portate avanti in mesi di lavoro insieme ai milanesi". 

"NoixMilano difende l'idea della famiglia naturale e si schiera contro il gender, chiede il reddito di maternità, riduzione delle tasse locali, attrazione di investimenti attraverso l'area Expo 'tax free', una pattuglia in ognuno degli 88 quartieri di Milano con cellulare dedicato, precedenza agli italiani nelle assegnazioni delle case popolari", spiega Mardegan: "Non posso quindi scegliere uno dei due, entrambi troppo a sinistra visto che Parisi si dice addirittura più a sinistra di Sala".

Secondo Mardegan, è mancato - da parte di entrambi - il gesto di condivisione pubblica delle idee di NoixMilano: "Non vogliono quindi portare avanti la nostra idea di città". Mardegan ha annunciato anche la fondazione di NoixItalia.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Prova costume e pancia piatta: l’insormontabile sfida di ogni estate

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Parrucchiere dei vip aggredito e rapinato in Corso Como: polemica per il post sui social, Chef Rubio lo attacca

  • Milano, donna accoltellata in pieno centro: fendenti alla gola con una bottiglia, è grave

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • È morta Nadia Toffa, addio alla conduttrice de "Le Iene" che lottava contro il cancro

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • Milano, dramma davanti al Tribunale: donna precipita e muore mentre pulisce i vetri. Foto

Torna su
MilanoToday è in caricamento