Elezioni 2015, risultati del ballottaggio a Segrate: vince Micheli per un pugno di voti

Alla chiusura ufficiale dello spoglio, vince il candidato sindaco del centrosinistra, Paolo Giovanni Micheli, per un pugno di voti, una sessantina

Domenica 14 giugno, alle 23, si sono chiuse le urne per il ballottaggio a Segrate. Alla chiusura ufficiale dello spoglio, vince il candidato sindaco del centrosinistra, Paolo Giovanni Micheli, per un pugno di voti, una sessantina. L'attuale consigliere regionale del Patto Civico Ambrosoli ottiene infatti 6.693 voti.

La candidata del centrodestra, Tecla Fraschini, arriva a 6.634 voti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel nuovo consiglio comunale, per la maggioranza entrano il Pd (con 9 seggi) e Segrate Nostra, la civica di Micheli (con 5 seggi). Tra le opposizioni, per il centrodestra entrano Forza Italia (3 seggi), Alessandrini per Segrate (2 seggi), Lega (1 seggio) e Partecipazione (1 seggio). In consiglio anche i seguenti candidati a sindaco sconfitti: Tecla Fraschini (centrodestra), Diego Dimalta (Movimento 5 Stelle) e Paolo Borlone (Cittadini di Segrate).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Milano, si tuffa nel Naviglio asciutto per scappare dalla polizia e si rompe una gamba

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • Coronavirus, quando finisce quarantena? "Le misure saranno allungate oltre 3 aprile"

  • Coronavirus: contagi in calo in Lombardia, ma 458 morti in un giorno. A Milano 3.560 positivi

  • Coronavirus, morto barista milanese di 34 anni: lascia un bimbo di 1 anno

Torna su
MilanoToday è in caricamento