Formigoni in carcere, il presidente Fontana: 'Ha regalato primati alla Lombardia, dispiace'

Il governatore leghista al fianco di Formigoni, condannato a 5 anni e 10 mesi di carcere

"Sono amareggiato e dispiaciuto per Roberto Formigoni". Musica e testo di Attilio Fontana, il presidente di regione Lombardia che ha voluto così dimostrare la sua vicinanza al Celeste, condannato giovedì in via definitiva a cinque anni e dieci mesi di carcere per corruzione per il "caso Maugeri San Raffaele". 

"Per 18 anni ha contribuito a sviluppare un incontestabile serie di importanti primati in Lombardia - ha spiegato l'attuale governatore lombardo -. Non limitiamoci a giudicarlo solo per questa sentenza”.

"Questa sentenza", però, è arrivata e - al termine di un cammino giudiziario lunghissimo - venerdì per Formigoni si aprono le porte del carcere. I giudici supremi, infatti, pur riducendogli la pena - in Appello erano arrivati sette anni e mezzo di pena - hanno confermato la condanna e hanno indirettamente spedito in cella il "Celeste". 

Formigoni è stato condannato, di fatto, per aver ottenuto diverse "utilità" - vacanze, cene, l'uso di yatch e di aerei - in cambio di milioni e miloni di euro fatti arrivare ai due ospedali con delibere della giunta regionale, ai tempi guidata proprio da lui. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In appello, l'ex governatore si era visto anche confermata la confisca di 6,6 milioni di euro già stabilita dal tribunale di primo grado a fine 2016, diversa da quella di 5 milioni disposto dalla Corte dei Conti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

Torna su
MilanoToday è in caricamento