Formigoni si presenta in tribunale per la richiesta degli arresti domiciliari

L'ex governatore, con indosso una maglietta bianca e jeans chiari, è apparso molto dimagrito

Formigoni

Roberto Formigoni, l'ex presidente della Regione Lombardia condannato in via definitiva a 5 anni e 10 mesi per corruzione, è arrivato davanti ai giudici del Tribunale di sorveglianza di Milano per chiedere la detenzione domiciliare.

L'ex governatore, con indosso una maglietta bianca e jeans chiari, è apparso molto dimagrito, come riporta Ansa. Il sostituto procuratore generale di Milano Nicola Balice ha dato parere favorevole alll'istanza perché l'ex governatore è ultrasettantenne.

Il pg oggi in udienza dicendosi favorevole alla scarcerazione, da quanto è trapelato, riferendosi alla legge 'spazzacorrotti', avrebbe sostenuto che la collaborazione di Formigoni, ora a Bollate, sarebbe impossibile in quanto le varie sentenze emesse nei vari gradi di giudizio hanno già ricostruito e verificato i fatti di corruzione contestati anche ad altri.

La decisione del collegio è attesa a giorni.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • La notte folle di un uomo: fa sesso con una prostituta, poi ‘spara’, la rapina e si accoltella

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

  • Zibido, si schianta con l'auto della mamma alla rotatoria: Francesco muore sul colpo a 32 anni

Torna su
MilanoToday è in caricamento