Fondazioni Maugeri: Roberto Formigoni condannato a 6 anni di carcere per corruzione

L'ex presidente della Regione Lombardia e senatore di Ndc condannato al termine del processo sul presunto giro di tangenti intorno alla fondazione Maugeri di Pavia

Formigoni

Sei anni per corruzione e beni di lusso per 6,6 milioni di euro sequestrati. L'ex presidente della Regione Lombardia e senatore di Ndc, Roberto Formigoni, è stato condannato a sei anni di carcere al termine del processo sul presunto giro di tangenti intorno alla fondazione Maugeri di Pavia.

Il Tribunale di Milano lo ha riconosciuto colpevole di corruzione. Secondo l'accusa ipotizzata dai pm Laura Pedio e Antonio Pastore, l'ex governatore lombardo (presidente della giunta regionale lombarda per quattro mandati consecutivi, dal 1995 al 2013) avrebbe favorito la fondazione pavese in cambio di tangenti.

La sentenza è arrivata nella tarda mattinata di giovedì. E' stata letta nella maxi aula della Prima Corte d'Assise d'Appello.   

Nei confronti di Roberto Formigoni i giudici della decima sezione del Tribunale penale di Milano hanno anche deciso l'interdizione per sei anni dai pubblici uffici.

Il tribunale di Milano ha condannato Roberto Formigoni in solido con Pierangelo Daccò e l'ex assessore Antonio Simone a versare una provvisionale complessiva alla Regione Lombardia di tre milioni di euro.

L'ALTRA ACCUSA CONTRO FORMIGONI E IL SEQUESTRO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Incidente in Stazione Centrale a Milano, Frecciarossa urta il tronchino di sicurezza

  • Orrore a Milano, ragazzina di 17 anni stuprata davanti alla zia: arrestato un 29enne

  • Cercano di accoltellare Brumotti in centro a Monza: salvato dal giubbotto antiproiettile

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

Torna su
MilanoToday è in caricamento