Presidio di Forza Nuova: in cinquecento alla contromanifestazione antifascista

Mobilitazione partita da piazza Fontana, poi corteo fino a piazza della Scala

Il corteo antifascista (foto Luciano Muhlbauer, Fb)

Cinquecento persone si sono radunate in piazza Fontana per protestare contro il presidio autorizzato di Forza Nuova all'Arco della Pace. Gli antifascisti sono poi partiti in corteo, diretti a piazza della Scala. 

Al contropresidio, organizzato dall'Anpi, hanno aderito diverse sigle, da Rifondazione comunista ai Sentinelli, dal centro sociale Cantiere ad attivisti di diversi partiti di centrosinistra. La protesta era indirizzata contro il presidio di Forza Nuova, chiamato "Per la sovranità in piazza", con cui il movimento di estrema destra intende protestare all'indirizzo dei "governi delle banche".

Il presidio di Forza Nuova era stato autorizzato dalla questura di Milano dopo che il centrosinistra, in testa il sindaco Giuseppe Sala, aveva chiesto che venisse impedito. In un primo momento si era parlato di un luogo in "estrema periferia", poi è stato scelto l'Arco della Pace, mentre la stessa questura aveva rigettato l'idea di piazzale Cadorna, inizialmente scelta dai forzanuovisti, perché - data la stazione ferroviaria - è considerata un obiettivo sensibile. 

Il presidio di Forza Nuova all'Arco (foto E.V.)

forza nuova arco pace - ele ven-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • l'anpi è peggio di cosanostra. associazione mafiosa a scopo di lucro...si son fottuti le vere delle nostre nonne e si son costruiti ville.

    • Avatar anonimo di Tiberio
      Tiberio

      Attento a quello che scrivi, perchè certe associazioni non esitano a denunciare e chiedere i danni. Non è una critica, dico solo di pesare molto bene le parole.

      • mio nonno è stato barbaramente ucciso da questi vili. non era un fascista era un lavoratore che manteneva 9 figli.

  • Avatar anonimo di Tiberio
    Tiberio

    Intanto leggo che al San Gerardo di Monza, non verranno più accettate donazioni da un gruppo. Questo gruppo aveva donato dei giocattoli per i bambini dell'ospedale. A seguito di una "soffiata" di ANPI e Movimento Antifascista, si è scoperto che il donante era un'organizzazione di ispirazione fascista.  (Notizia tratta da "Il Giorno"-15/1/17). Risultato: niente più giocattoli e doni per i bambini, provenienti da questi brutti cattivi di fascisti. A mio avviso i doni e i giocattoli non dovrebbero avere colore politico, ma evidentemente, qualcuno non la pensa così. Evidentemente c'è chi specula anche su queste cose.

Notizie di oggi

  • Sport

    Olimpiadi invernali, la candidatura di Milano e Cortina piace: "Luoghi iconici e bellissimi"

  • Attualità

    Milano "assediata" da nuvole di api, tre casi in poche ore: ecco cosa sta succedendo in città

  • Cronaca

    Milano, due uomini aggrediti dal branco sui Navigli: in sei contro due, pestati e rapinati

  • WeekEnd

    Cosa fare a Milano dal 24 al 26 maggio: tutti gli eventi

I più letti della settimana

  • Omicidio a Milano, bimbo di 2 anni ucciso di botte in via Ricciarelli: padre in fuga per ore

  • Alba di sangue a Milano, ragazzo accoltellato al culmine di una rissa fuori dalla discoteca

  • Terremoto vicino a Milano, registrata scossa di magnitudo 2.5 a Robecco sul Naviglio

  • Legnano, donna investita e uccisa da un treno in stazione: circolazione in tilt e ritardi

  • Morto a 15 anni per un malore Maicol Lentini, ex promessa dell'Inter

  • Milano, temporali forti in arrivo in città: allerta meteo della regione per "criticità gialla"

Torna su
MilanoToday è in caricamento