Sala al Corvetto per presentare una iniziativa: accolto dagli insulti sui muri

"Coglione", "infame", "torna nei quartieri di lusso": le scritte sui muri di piazzale Ferrara

Contestazione "grafica" contro il sindaco di Milano Beppe Sala nel quartiere del Corvetto, venerdì mattina, poco prima dell'inaugurazione di Made in Corvetto, "punto di comunità" del progetto di Fondazione Cariplo denominato "La città intorno". Nelle prime ore della mattinata sono apparse scritte e murales sui muri del mercato comunale di piazzale Ferrara.

«Basta sgomberi», «Corvetto odia Sala», «Beppe Sala infame, tornate nei quartieri di lusso» e «Sala fuori dai cogl...»: queste alcune delle scritte apparsei sui muri, oltre ad alcune che attaccavano direttamente la Fondazione Cariplo («la riqualificazione è il nuovo business di Cariplo»). Immediata la reazione del sindaco: «Così si capisce da che parte sta ognuno: da che parte stanno loro rispetto a noi e noi riaspetto a loro. Rimane il fatto che io arrivando ho letto alcune scritte: gli attacchi non mi toccano, ma è spiacevole vedere che per loro la Fondazione Cariplo crea su iniziative come questa un nuovo business. Quando avranno fatto loro un’unghia di quello che fa la Fondazione Cariplo per la città potranno parlare».

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Mi insultino pure, ma non tocchino Fondazione Cariplo»

«Toccate me ma non chi come la Fondazione Cariplo ha fatto tanto per la città. Riguardo a me possono indsultare finché vogliono. La cosa mi lascia totalmente tranquillo perché andremo avanti anche per far rispettare la legalità. Quando gli sgomberi sono necessari noi li facciamo e quando li facciamo abbbiamo cura di tutelare le situazioni di fragilità. Questa non è una dichiarazione di principio per il futuro, ma è la storia di questa amministrazione e anche della precedente», ha aggiunto Sala.

Non è la prima volta che Sala viene contestato nel quartiere Corvetto. Era già successo nel 2018, quella volta da parte di un gruppo di antagonisti che lo ha affrontato insultandolo e sputando contro di lui.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento