Una strada per Borrelli, proposta del M5s respinta da Palazzo Marino: «Rispettiamo regola dei 10 anni»

Ancora polemica sulla toponomastica cittadina dopo le liti in consiglio comunale su Craxi

Si torna a discutere di toponomastica nella politica milanese. Sono ancora fresche le polemiche sulla dedica di una strada al leader socialista Bettino Craxi, con tanto di abbandoni d'aula in consiglio comunale e lo "sfogo" del sindaco Beppe Sala, a cui non è andato giù di ricevere la "patata bollente" di una decisione direttamente da parte del partito di maggioranza relativa, il Pd, ed ora spunta un altro oggetto del contendere.

Stavolta il contendere è il magistrato Francesco Saverio Borrelli, a capo del pool di Mani Pulite nel 1992 quando scoppiò la maxi inchiesta sulla corruzione nella politica. La proposta d'intitolargli una strada arriva dal Movimento 5 Stelle, secondo cui «Milano deve schierarsi dalla parte degli onesti».

La proposta è stata però respinta perché lo stesso consiglio comunale, nel 2017, aveva deciso di non derogare più alla legge nazionale che prevede che siano trascorsi dieci anni dalla morte prima di una intitolazione. E Borrelli è scomparso nel mese di luglio del 2019, meno di un anno fa. Il Comune di Milano gli ha conferito, pochi mesi dopo, la Medaglia d'Oro alla memoria nell'ambito degli Ambrogini.

Inefficace il tentativo di mediare del consigliere di estrema sinistra Basilio Rizzo, che ha proposto di trrasformare l'intitolazione a Borrelli in una intitolazione generica a tutto il pool di Mani Pulite. Così come il suggerimento della giunta milanese (con l'assessore alla cultura Filippo Del Corno in prima linea nel difendere il principio dei dieci anni di "attesa" senza deroghe) di trasformare la richiesta di una intitolazione toponomastica in richiesta di iscrizione al Famedio del Monumentale. I 5 Stelle hanno insistito con la loro linea e quindi la discussione è stata rinviata, per evitare un voto contrario che sarebbe rimasto "a memoria" e avrebbe potuto far sorgere equivoci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, i casi sono 14: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • Coronavirus, i contagi in Lombardia salgono a 14: "Dobbiamo contenere il virus in quell'area"

  • Smog alle stelle a Milano, scatta il blocco del traffico: le auto che non potranno circolare

  • Grave incidente in autostrada A4, auto ribaltata: giovane 27enne rianimato sul posto

Torna su
MilanoToday è in caricamento