Milano, un database esporrà l'avanzamento dei lavori nelle scuole della città

E presto prenderanno servizio nove direttori operativi scelti dal Comune con MM, uno per ogni Municipio milanese

Una scuola momentaneamente chiusa (Repertorio)

Il primo atto di Paolo Limonta come assessore all'edilizia scolastica è stato presentato mercoledì ai presidenti dei nove Municipi milanesi: un database per tracciare i lavori e l'introduzione del direttore operativo di zona, come responsabile di tutte le azioni sull'edilizia nelle scuole di Milano. «E' stato un incontro positivo che vorrei riconvocare nel giro di qualche mese per fare il punto sulla nuova metodologia di lavoro avviata. Ai presidenti di Municipio ho illustrato i nuovi strumenti che abbiamo messo in campo e gli obiettivi che vogliamo raggiungere che sono, in estrema sintesi, accessibilità e trasparenza, abbattimento dei tempi per la realizzazione degli interventi e dialogo con tutti gli attori in campo, dai dirigenti scolastici ai genitori», ha dichiarato Limonta.

Da lunedì prenderanno servizio in tutti i Municipi i nove direttori operativi di MM, che saranno l’interfaccia diretta con la direzione dell’edilizia scolastica per tutti gli interventi necessari nelle loro zone. A loro sarà chiesto un resoconto mensile per tracciare i passi fatti e tenere sotto controllo le questioni più complicate. 

A febbraio sarà anche online un nuovo database per gestire in modo più efficace gli interventi nelle scuole. Il nuovo sistema sarà in grado di mostrare tutte le richieste effettuate e tracciare, per ognuna di esse, lo stato dei lavori in modo che tutti gli operatori possano sapere a che punto è la questione che a loro interessa. Sono abilitati all’accesso a questo nuovo sistema, oltre ovviamente agli uffici dell’edilizia scolastica, anche i direttori scolastici, i presidi, le posizioni organizzative delle scuole dell’infanzia e i direttori e i presidenti dei nove Municipi.

Più trasparenza e efficienza col database

Questo non solo permetterà una maggiore trasparenza, ma anche una maggiore efficienza. Ogni scuola sarà in grado di capire a che punto è la sua segnalazione e tutti gli operatori avranno sotto mano la situazione reale di tutte le richieste, facilitando il loro lavoro. 

Il terzo obiettivo presentato dall’assessore Limonta è il dialogo con tutti gli attori in campo. Dopo quello con i presidenti, sono previsti incontri aperti ai cittadini in tutti i Municipi (il primo la settimana prossima in zona 5). Presto saranno organizzati anche delle riunioni con i dirigenti scolastici, successivamente con le Posizioni Organizzative delle scuole d’infanzia e infine con i rappresentanti dei genitori.

«Trasparenza e dialogo - ha spiegato l’assessore - sono fondamentali per capire le esigenze dei genitori e dei loro figli e permettere ai tecnici dei settori coinvolti di realizzare interventi che possano soddisfare le richieste. Nello stesso tempo il confronto permette anche di spiegare le procedure e i tempi necessari per ogni intervento, non sempre comprensibili a tutti. Lo scopo è lavorare insieme per una scuola più sicura e più bella, a misura di bambino».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento