Il Leoncavallo chiede ancora la regolarizzazione. Pirovano (Mp): "Arrivarci entro fine mandato di Sala"

Il centro sociale ha presentato il bilancio 2013-2017

Il Leoncavallo dall'alto e, sullo sfondo, le torri di Greco

Il Leoncavallo presenta il suo bilancio quinquennale e torna a chiedere al Comune di Milano di riprendere in mano la questione della regolarizzazione. Proprio nella mattinata del 13 dicembre è stato notificato l'ennesimo sfratto con rinvio al 21 gennaio 2019. Nel quinquennio 2013-2017 il centro sociale più famoso d'Italia ha registrato entrate pari a 2 milioni e 800 mila euro scarsi, di cui oltre 2 milioni e 200 mila dalle sottoscrizioni.

Le uscite sono state inferiori alle entrate di circa 21 mila euro, in prevalenza progetti culturali (un milione e mezzo), forniture, gestione e manutenzione (oltre un milione e 100 mila euro) e solidarietà (quasi 100 mila euro).

A presentare il bilancio c'erano lo storico portavoce Daniele Farina, deputato di Liberi e Uguali, insieme con due rappresentanti delle Mamme antifasciste del Leoncavallo, Marina Boer e Elisa Silva, e la capogruppo di Milano Progressista in consiglio comunale Anita Pirovano. "Lo stato dell'arte del dialogo tra amministrazione comunale e proprietà dell'immobile è attualmente ignoto", ha commentato Farina auspicando che il sindaco e il gruppo Cabassi si incontrino per elaborare un progetto concreto.

Canone sociale

Negli anni passati, il Leoncavallo aveva proposto di pagare un 'canone sociale' ipotizzato all'epoca intorno a 80 mila euro all'anno e hanno confermato di voler ragionare ancora su questa possibilità, mentre hanno molti dubbi sull'idea di spostarsi altrove, perché sarebbe difficile trovare uno spazio con caratteristiche simili. 

"Nel 2011 e nel 2016 abbiamo scritto, nel programma elettorale, che ci sarà un impegno concreto per regolarizzare il Leoncavallo", ha aggiunto Pirovano: "Ad oggi siamo lontani dalla soluzione. Ma l'obiettivo deve essere arrivarci entro fine mandato". La precedente giunta di Giuliano Pisapia aveva ideato uno scambio di aree tra il Comune e il gruppo Cabassi per acquisire l'ex cartiera di via Watteau occupata dagli anni '90 dal Leoncavallo, che prima era al Casoretto, ma incontrando l'opposizione scontata del centrodestra e anche quella dell'estrema sinistra di Basilio Rizzo, che non voleva un precedente del genere e considerava un regalo ai Cabassi lo scambio di aree.

Trattativa per scambio volumetrie

Nel 2018 si è parlato di una trattativa in corso tra la giunta e i Cabassi per uno scambio non più di aree ma di volumetrie, nel senso di trasferire i diritti di costruzione di via Watteau in altre aree del gruppo immobiliare. La famiglia Cabassi ha fatto sapere di accettare una soluzione del genere a patto di arrivarci rapidamente. A ottobre è diventato un caso politico l'appello del consigliere comunale della Lista Sala Enrico Marcora, centrista ma di maggioranza, al ministro dell'Interno Matteo Salvini (Lega), a cui ha chiesto di aiutare a sgomberare il Leoncavallo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (16)

  • introiti pari a quasi € 3.000.000 Ma quanti Kili di erba vendono/fumano? ah no.. sono per i "tesseramenti"!

    • Guarda che ora ci sn negozi X venduta Mariuana legali

  • Propongo pedate nel c..o sociali e bipartisan. Una data col piede destro ed una data col piede sinistro e cosi via fino a casa loro.

    • Pedate in bocca X i casapound

    • Sam, stavo pensando che quella è casa loro!

    • Invece, per quelli come te, ceffoni in faccia a due a due finché diventano dispari.

      • E' proprio vero che i figli pagano gli errori dei padri, tuo padre era un idiota ed a generato un idiota, se tanto me da tanto anche tuo figlio sarà un idita come te. BWE

        • Il tuo Sam, invece era un c.o.g.l.i.o.n.e talmente ignorante che ha generato,in una latrina,un povero idiota altrettanto ignorante da non riuscire nemmeno a scrivere due scemenze senza fare venti errori;sai che soddisfazione...

          • Hahahahaha se fosse stato un'altro a dirmi queste cose avrei potuto affendermi. Ma dette da un povero cristo non puo che farmi tenerezza. Mi dispiace anche averti chiamato idiota poichè gli idioti avrebbero potuto affendersi o magari si sono offesi. Se questo è il caso chiedo a loro scusa.

            • Hahahaha, "avrei potuto offendermi"; certo che ti sei offeso,giargiana,sei troppo stupido ed ignorante per non farlo...oh scusa, volevo dire affendersi, ahahahah,che stupido rosicone sei.

              • Oh signur ammo te rumpet i ball. Te l'ho gia detto una volta va a lura !!! Bindun dun Lendenun. Gurada che li al Leoncavallo ci sono delle posizioni aperte per: Un arrotino Un ombrellaio Uno che sappia arrotolare le sigarette con l'erba. Un inbianchino per coprire i murales fatti male. Uno che sappia fare la raccolta differenziata (per questo non so se sei all'atezza) Desciules e manda il CVD.

                • Ahahahah,un giargiana che vuol farsi passare per milanese,sei proprio uno spasso; "va a lura","gurada",che ignorante sei.C.a.g.a.t.i. in mano e poi datti uno schiaffo,pirla.

            • tu il test di lingua italiana per migranti non lo passeresti mai... e credo nemmeno quello dove hai 3 oggetti di forme differenti da infilare in buchi di forme differenti.

              • Tel chi che le arriva anche l'alter MONGOLO. Il fratellastro minore dell'idiota, stessa madre ma padre differente, partorito attraverso un parto anale.

Notizie di oggi

  • Politica

    Spese pazze, condannati ex consiglieri Renzo Bossi e Nicole Minetti

  • Cronaca

    Tribunale di Milano: praticante avvocato precipita dalle scale, gravissimo

  • Incidenti stradali

    Incidente in A1, si ribalta un camion: sul posto i pompieri e i sanitari del 118

  • WeekEnd

    Cosa fare a Milano dal 18 al 20 gennaio: tutti gli eventi

I più letti della settimana

  • Tassista travolto e ucciso da due auto mentre soccorre due feriti, "pirata" scappa. Foto

  • Milano, sciopero dei mezzi Atm per lunedì 21 gennaio: metro, bus e tram si fermano per 4 ore

  • Spari in un bar di Milano: ferito da colpi di fucile, è gravissimo

  • Milano, rapina al bar di Esselunga: carabiniere insegue e arresta il ladro mentre fa la spesa

  • Tassista ucciso mentre soccorre i feriti: preso il ragazzo fuggito dopo il primo schianto. Foto

  • Biglietti Atm a 2 euro, ecco il nuovo costo degli abbonamenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento