Il Mein Kampf, il testo alla base del nazismo di Hitler, venduto in Duomo a Milano

Lo denuncia il consigliere regionale lombardo Manfredi Palmeri: "La sinistra non dice nulla?"

I libri

Il Mein Kampf, il testo alla base del nazismo professato da Adolf Hitler, in vendita in piazza Duomo a Milano. Lo denuncia il consigliere regionale lombardo Manfredi Palmeri.

"Mein Kampf e Mein Leben con la foto dell'autore Adolf Hitler e l'immagine di una grande svastica in vendita liberamente sotto il Duomo! Vedere quei testi e quelle immagini a Milano, in particolare a due settimane dalla Giornata della Memoria e davanti la Cattedrale, fa venire i brividi - scrive su Facebook Palmeri - pensando a quanto indicibile Male è stato generato, a quanta vita è stata cancellata".

"Nel 2016 alle elezioni - prosegue - fu tema strumentalizzato contro i candidati di centrodestra... alcuni peraltro ebrei o figli di ebrei o sposati con ebrei o genitori di ebrei, di figli con nomi dichiaratamente ebraici! Nel 2020 la Sinistra al governo cittadino e nazionale nulla dice sul fatto che vengano venduti così (come peraltro lo sono nella vicina Mondadori o... alla stessa Feltrinelli! Pure online...)?".

Quasi unanimi i commenti sotto il post del politico. Tutti a favore della vendita. "Costituzione della Repubblica Italiana, articolo 21: "La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell’autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi…" Per cui o interviene la Magistratura (ma farlo dopo decenni di libera vendita mi sembrerebbe quantomeno ridicolo) o altrimenti né la Sinistra né la Destra hanno titolo per intervenire. L'unica ragionevole considerazione sarebbe vedere se si tratta di un'edizione "critica", con un'introduzione che ne spiega la storia, le origini e soprattutto le conseguenze o invece di un'edizione neutra o addirittura apologetica", scrive uno di loro.

"Dovrebbe essere una lettura obbligatoria nei licei, per capire ed evitare gli errori del passato. Tra gli errori del passato ci sono anche i roghi di libri e la censura", il commento di un altra persona sotto il post di denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Milano, festino a base di cocaina, hashish e marijuana nell'hotel di lusso: arrestato 32enne

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

  • Riapre corso Plebisciti: via libera alle auto dal 29 gennaio, come cambiano i mezzi Atm

Torna su
MilanoToday è in caricamento